• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

13 aprile 2016

“La scuola, il futuro”. Riguarda online le storie della campagna sociale Rai!

Tanti i progetti attraverso i quali si sta piano piano rivoluzionando il modo di insegnare. Fra questi, naturalmente, anche quelli di alcune scuole delle Avanguardie educative

di Costanza Braccesi

Una chitarra robotica costruita dai ragazzi di un istituto tecnico di Campobasso, il negozio di vestiti da cerimonia messo in piedi da una scuola-atelier a Genova e il “cyber professore” che insegna con gli smartphone ad Anagni. E ancora, studenti che fanno le guide turistiche in un convitto di Parma, il mix di tradizione e innovazione nella scuola internazionale di liuteria di Cremona e persino un software progettato dai ragazzi di un istituto tecnologico di Messina che muoverà dei microsatelliti costruiti dalla Nasa.

Sono solo alcune delle decine di storie di innovazione scolastica raccontate dalla campagna sociale RAI “La scuola, il futuro”, realizzata dalle 24 redazioni della testata giornalistica regionale dal 4 al 9 aprile scorsi.

In tutte le edizioni del Tg, nei giornali radio, sul sito della testata regionale e sui profili social, i giornalisti Rai hanno raccontato in presa diretta, portando le telecamere e i microfoni direttamente dentro le aule e i laboratori, una lunga serie di esperienze didattiche “rivoluzionarie”. Un’indagine sul campo che ha fatto emergere attività innovative in cui si fa un uso attento e creativo delle tecnologie, progetti coordinati da insegnanti straordinari che lavorano spesso in condizioni difficili e casi di rapporto virtuoso tra scuola, territorio e mondo del lavoro.

Tra le esperienze di didattica innovativa già da tempo realizzate in Italia, la campagna Rai ha naturalmente intercettato quelle di alcune delle scuole che fanno parte di Avanguardie educative, il movimento nato alla fine del 2014 per iniziativa dell’Indire che oggi conta circa 450 scuole del nostro Paese. Tra queste, l’Istituto Comprensivo 9 di Bologna, ad esempio, ha mostrato alle telecamere la propria aula 3.0, mentre l’stituto Marco Polo di Bari ha raccontato alcune originali esperienze di alternanza scuola-lavoro. L’Istituto Majorana di Brindisi ha dato una dimostrazione di Oculus-Rift, il caschetto-visore per la realtà virtuale, mentre di giochi realizzati con la stampante 3D ha parlato una docente dell’Istituto Comprensivo Solari di Loreto. Infine, un servizio è stato dedicato al progetto di agricoltura di precisione con l’utilizzo dei droni nel vigneto-laboratorio dell’Istituto Ciuffelli di Todi, un’altra delle scuole aderenti alla rete.

 

Clicca qui per vedere tutti i servizi realizzati dalla Rai per la campagna sociale
“La scuola, il futuro”

 

 

1459356467003.LaScuolaIlFuturo_3