• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

6 dicembre 2016

Scuola digitale, l’Indire il 16/12 è all’evento Intel “School Makers” di Firenze

di Costanza Braccesi

Mettere il mondo della scuola in comunicazione con le nuove tecnologie, creare un collegamento tra insegnanti, studenti e protagonisti dell’innovazione per contribuire allo sviluppo di nuove opportunità per la didattica, a partire da tre capisaldi: making, coding e calcolo computazionale. È l’obiettivo di “Intel® #Schoolmakers – e tu, che scuola inventerai?”, la manifestazione che dopo varie tappe approda a Firenze il 16 dicembre (orario 9,00 – 17,30, Palazzo dei Congressi – Firenze Fiera, piazza Adua 1).

Si tratta di un interessante momento di formazione sulle competenze del XXI secolo destinato a insegnanti, dirigenti scolastici, animatori digitali e, in generale, a tutto il mondo della scuola e organizzato da Intel® Italia, nell’accordo di programma siglato con il Miur, in collaborazione con il Comune di Firenze, l’Indire e l’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana.

La giornata fiorentina si propone di avvicinare alle nuove tecnologie docenti e dirigenti scolastici, formare i nuovi makers del settore, incoraggiare gli studenti ad avvicinarsi all'”artigianato digitale” e facilitare la comunicazione tra docenti e studenti e, in generale, tra la Pubblica amministrazione e la collettività. Questi obiettivi saranno realizzati con l’apporto di importanti esperti del settore e grazie a numerosi laboratori didattici sull’innovazione tecnologica e le sue applicazioni nel mondo della scuola. I numerosi workshop formativi avranno come tema centrale la didattica innovativa e l’EdTech, il Coding, la Robotica Educativa, il Game-based Learning, la Stampa 3D e molto altro (guarda il programma).

«Come azienda cerchiamo di portare tra i banchi concetti che si riveleranno strategici, sia per chi poi nella vita vorrà provare a utilizzare le nuove tecnologie per sviluppare idee e startup, sia per chi invece farà altro», afferma Carmine Stragapede, direttore generale di Intel Italia. «Dato che il Miur e diversi uffici scolastici regionali stanno dimostrando attenzione su questi temi, abbiamo voluto fare squadra con le istituzioni. La grande partecipazione a queste giornate testimonia l’interesse non solo dei ragazzi, ma soprattutto degli insegnanti che sono molto curiosi di acquisire nuove informazioni e partecipare ai workshop, per portare in aula concetti come il making e la robotica. In Italia ci sono eccellenze assolute e sarebbe bello che questa esperienze potessero essere trasferite alle altre scuole con un approccio organico».

Tra i molti appuntamenti in programma, segnaliamo l’Intel Talk su “I progetti per la scuola digitale” (orario 10,00 – 10,45) al quale parteciperà il Presidente Indire Giovanni Biondi insieme a Cristina Giachi e Lorenzo Perra (Assessori all’Istruzione e all’Innovazione del Comune di Firenze), Domenico Petruzzo (Direttore dell’USR Toscana) e Cristina Grieco (Assessore della Regione Toscana).

La giornata prevede una serie di workshop paralleli che partiranno alle ore 11,30 e proseguiranno nel pomeriggio. Nell’Aula 3D Printing, i ricercatori Indire coinvolti nel progetto “Maker@Scuola” animeranno i laboratori dedicati alla stampa 3D per la scuola primaria (11,30-13,30 e 15,00-17,00).

I workshop, gratuti, dureranno sessanta minuti e ogni docente potrà partecipare a più sessioni nell’arco della giornata. Per partecipare è necessario confermare la propria presenza al momento della registrazione al desk di accoglienza. Per seguire al meglio alcuni workshop, è consigliabile avere con sé un tablet o un computer portatile.

L’evento è aperto a tutti i docenti. Sarà rilasciato l’attestato di partecipazione firmato da USR Toscana e valido per l’esonero dal servizio.

Convegno internazionale “Dall’aula all’ambiente di apprendimento”

Guarda il programma e iscriviti online (gratis) agli eventi!

 

 

 

https-_cdn-evbuc-com_images_26331690_186198511274_1_original