Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

Europa
2 marzo 2017

Scientix lancia il corso online gratuito “Opening Minds to STEM Careers”

Le iscrizioni sono aperte, il corso prenderà il via il 3 aprile

di Costanza Braccesi

Scientix, la community europea promossa dalla rete European Schoolnet per la diffusione dell’educazione scientifica, lancia il corso online “Opening Minds to STEM Careers”. 

Slide1.PNGAttivato sulla piattaforma della European Schoolnet Academy e completamente gratuito, il corso si rivolge ai docenti delle scuole primarie e secondarie che vogliono far appassionare i più giovani alle STEM, cioè alle materie scientifiche (l’acronimo sta infatti per Science, Technology, Engineering and Math) e alle professioni ad esse collegate. Gli insegnanti acquisiranno familiarità con le possibilità di carriera offerte dalle discipline scientifiche e saranno poi in grado di trasferire ai propri studenti le informazioni necessarie per conoscere questo settore del mercato del lavoro in continuo sviluppo.

L’iniziativa vede la collaborazione fra Scientix, Systemic (un’iniziativa congiunta dei Ministeri dell’Istruzione e dell’Industria europei) e Stem Alliance.

Il corso, in inglese, richiede 2/3 ore di lavoro alla settimana per circa 8 settimane. Prenderà il via il prossimo 3 aprile e al termine rilascerà un attestato di partecipazione.

Le iscrizioni sono già aperte su questa pagina. Qui invece la pagina Facebook dedicata.

 

#STEMcareersMOOC

 

 

Cos’è Scientix

Scientix, ormai un punto di riferimento per l’educazione scientifica in Europa, è la community che raccoglie, condivide e fa conoscere i molti progetti di educazione scientifica realizzati in tutta Europa con finanziamenti pubblici. I materiali didattici, le risorse e le relazioni scientifiche presenti nel portale possono essere liberamente scaricati e riutilizzati; la piattaforma offre inoltre una serie di strumenti di social networking, attraverso cui gli utenti possono condividere le proprie esperienze coi colleghi europei. Il sito è tradotto in sette lingue, fra cui l’italiano. Dal 2013, con l’obiettivo di diffondere il progetto in maniera capillare tra gli insegnanti, sono stati istituiti i National Contact Points, importanti elementi di connessione tra il livello europeo e quello nazionale relativo a ciascun Paese partecipante alla rete. L’Indire è National Contact Point per l’Italia e in questo ruolo si occupa di selezionare i materiali e i progetti italiani da pubblicare sulla piattaforma e di promuoverne l’uso fra gli insegnanti. L’Indire, inoltre, favorisce l’avvio di iniziative di formazione collegate alle tematiche dell’insegnamento delle scienze.

 

Vuoi saperne di più?