• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

14 marzo 2017

Appuntamento con l’innovazione all’istituto “S.Francesco d’Assisi” di Santeramo in Colle

Le sperimentazioni didattiche attraverso il Cooperative Debate e la Flipped Classroom

di Fabiana Bertazzi

Avanguardie educative è il movimento che intende trasformare il modello organizzativo e didattico della scuola italiana. Il progetto è stato avviato nel 2014 su iniziativa dell’Indire e di 22 scuole fondatrici e da allora oltre 460 istituti scolastici hanno deciso di prendervi parte, adottando una o più delle sue “idee”. A loro che, sotto la guida delle scuole capofila e del gruppo di ricerca dell’Indire, hanno deciso di mettersi al lavoro, sperimentando l’innovazione, dedichiamo uno spazio sul nostro sito, pubblicandone le testimonianze raccontate attraverso le parole dei suoi protagonisti. “Appuntamento con l’innovazione” diventa lo spazio online che settimanalmente darà voce ai racconti degli studenti e degli insegnanti che stanno sperimentando nuovi modi di fare scuola.

Cooperative Debate e Flipped Classroom
L’esperienza di sperimentazione del 2° Circolo Didattico “S. Francesco d’Assisi” – Santeramo in Colle, Bari
di Maria Digirolamo, Giacomo Lamanna e Maria Rosaria Digregorio

Analisi di contesto
La classe 2^D è giunta all’inizio del percorso di questo anno scolastico evidenziando alcune criticità di contesto e di clima che inficiavano o rallentavano i processi di apprendimento. Santeramo_Cooperative Debate e Flipped Classroom
La classe viveva il problema dell’ascolto e della concentrazione nel lavoro, del disturbo di interventi disordinati, della mancanza di attenzione e di partecipazione regolata in classe.
Vi erano anche dei punti di forza: il gruppo classe era abituato ad un lavoro flessibile, interdisciplinare, versatile.

Al suo interno vedeva la presenza di un’alunna DA affetta da ipoacusia, che aveva richiesto ai bambini una cura di tutoraggio sin dalla prima classe alla quale rispondevano positivamente e costruttivamente.  A partire da questa analisi generale e dalla partecipazione ai Webinar AE dell’insegnante titolare, si è ipotizzato un percorso che, dalle soft skills e dalle competenze di cittadinanza, dalle competenze relative alla comunicazione verbale in lingua madre e dalla conoscenza della pratica del cooperative learning, promuovesse una crescita del contesto di apprendimento […]

debate

Percorso ed esiti:
1. Ogni mattina e ogni qualvolta durante la giornata bisogna cominciare un argomento o bisogna fare il punto di quanto appreso, si mettono in atto le abilità e le operazioni descritte.
2. Per parlare, per chiedere, per esprimere qualcosa, per narrare bisogna andare sulla pedana del Debate. Nelle isole di lavoro di gruppo ogni alunno ha un compito specifico: riferire le consegne; tenere il tempo del lavoro; tenere il silenzio e richiamare i compiti di ciascuno.

3. La maestra spiega un argomento o lo consegna sulla pedana di legno (costruita da un papà) dove i bambini salgono a turno per esprimere domande o per riferire del lavoro svolto.

4. Momento meta cognitivo. Si racconta a fine giornata come è andato il lavoro cosa bisogna migliorare nelle diverse isole e cosa bisogna cambiare.

 

 

(…continua a leggere l’articolo…)

 

I precedenti articoli di “Appuntamento con l’innovazione”:

17/02/2017 – Barcellona e Gaudì in arte e lingua spagnola all’IC “G.Verga” di Fiumefreddo
10/02/2017 – Apprendimenti consapevoli all’IC1 di Chieti
30/01/2017 – “Didattica laboratoriale” e “Debate”all’I.I.S. “Buontalenti C.Orlando” (Livorno)
20/01/2017 – L’anno all’avanguardia dell’IC “Arcola-Ameglia” (La Spezia)
07/01/2017 – Nuovi scenari di apprendimento al “Galvani-Opromolla-Smaldone” di Angri
21/12/2016 – La didattica per scenari dell’ITT “G.Malafarina” di Soverato (Catanzaro)
12/12/2016 – Il metodo Flipped dell’IC “P. Soprani” di Castelfidardo (Ancona)
24/11/2016 – Creare per apprendere al “Can. Samuele Falco” di Scafati (Salerno)
17/11/2016 – Dentro/fuori la scuola primaria dell’IC “Bozzano” di Brindisi 
11/11/2016 – L’esperienza “capovolta” dell’ITET “Don Luigi Sturzo” di Palermo
04/11/2016 – Aule laboratorio disciplinari al “L. da Vinci” di S. Giovanni in Fiore (Cosenza)
28/10/2016- Il Parco dei QR Code del “Raffaello Sanzio” di Bologna
24/10/2016 – Il debate alla scuola “Colombo” di Genova
14/10/2016 – Un match di parole: we debate all’IC “G. Leopardi” di Saltara (Pesaro Urbino)
06/10/2016 – Aule laboratorio disciplinari all’ISIS  di S. Giovanni Valdarno (Arezzo)
29/09/2016 – Le sperimentazioni del “C.E. Gadda” di Fornovo di Taro (Parma)
16/09/2016 – Al “don Milani” di Meda, un’esperienza di democrazia
29/07/2016 – Un’esperienza di didattica laboratoriale al Liceo “Maffeo Vegio” di Lodi
24/07/2016- Il Debate a distanza degli istituti “Solari” e “Taormina 1”
01/07/2016 – Tre idee per un nuovo modo dil “fare scuola”al’IC “Gramsci-Rodari” (Sestu)
24/06/2016 – Innovare per migliorarsi –  Il progetto del liceo “Lucrezia della Valle” di Cosenza
17/06/2016 – Generare innovazione con l’idea TEAL al “Guglionesi” (Campobasso) 

La prima parte della rubrica “Appuntamento con l’innovazione” è stata dedicata ai racconti di quelle esperienze che, pur non essendo entrate a far parte della “Galleria delle idee” del movimento delle Avanguardie Educative, costituiscono un esempio significativo e importante di cambiamento del modello didattico tradizionale. Questi gli articoli pubblicati: