• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

10 aprile 2017

Istituti Tecnici Superiori, l’11 aprile al Miur la presentazione dei risultati del monitoraggio

di Costanza Braccesi

Martedì 11 aprile alle ore 12, nella Sala della Comunicazione del Miur, verranno resi pubblici i risultati della rilevazione dei 97 percorsi ITS conclusi fra il primo gennaio e il 31 dicembre 2015. Come previsto dalla legge “Buona Scuola”, sono stati infatti individuati gli Istituti Tecnici Superiori che avranno diritto alla premialità del 30% legata a criteri oggettivi che riguardano, fra l’altro, il numero di diplomati e il loro esito nel mondo del lavoro, la qualità della didattica e degli stage effettuati.

Gli ITS, com’è noto, sono scuole ad alta specializzazione tecnologica che formano tecnici superiori nelle aree strategiche per lo sviluppo economico del Paese. Si costituiscono secondo la forma della Fondazione di partecipazione che comprende scuole, enti di formazione, imprese, università, centri di ricerca, enti locali. Gli ITS rispondono a precise esigenze del mondo produttivo italiano e offrono una formazione tagliata sulle esigenze degli studenti e del mercato del lavoro, tanto che quasi l’80% degli studenti è assunto entro un anno dalla fine del percorso formativo.

L’Indire, su incarico del Miur, gestisce la banca dati degli ITS che raccoglie l’offerta formativa della formazione terziaria professionalizzante a livello territoriale, monitorandola nel tempo, con l’obiettivo di migliorare costantemente il sistema. L’Istituto, inoltre, contribuisce alla definizione dei criteri di monitoraggio e di valutazione dei percorsi ITS e conduce un’attività di ricerca per analizzare gli elementi strutturali, organizzativi, didattici e di sviluppo praticati nei diversi ITS, portandoli a sistema per avviare un processo di innovazione.

Alla conferenza stampa di martedì 11 parteciperanno il Sottosegretario Gabriele Toccafondi, l’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Toscana e Coordinatrice della IX Commissione della Conferenza Stato Regioni Cristina Grieco, e il presidente dell’Indire Giovanni Biondi.

 

Per saperne di più: