• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

Ricerca
11 settembre 2017

CLIL e apprendimento delle lingue, l’articolo della nostra ricercatrice Letizia Cinganotto

di Costanza Braccesi

Su School Education Gateway, la piattaforma online dedicata all’istruzione, è stato pubblicato qualche giorno fa un articolo sul CLIL scritto dalla ricercatrice Indire Letizia Cinganotto.

Sul sito il contributo è visibile in italiano e in inglese, ma anche in tutte le lingue della UE.

Tra i docenti di lingua, il termine CLIL (acronimo che sta per Content and Language Integrated Learning), è ormai ben noto. Il CLIL è, in pratica, l’insegnamento in lingua straniera di una disciplina non linguistica (ad esempio, storia in francese o matematica in inglese). Questa metodologia si sta diffondendo in maniera capillare in Europa, come testimoniano la Raccomandazione della Commissione Europea del 2012 Ripensare l’istruzione: investire nelle abilità in vista di migliori risultati socioeconomici e il Rapporto Eurydice del 2017 Cifre chiave dell’insegnamento delle lingue a scuola in Europa. La competenza linguistica in lingua straniera è ritenuta ormai un aspetto chiave per la modernizzazione dei sistemi di istruzione europei, e in questo senso la metodologia CLIL è vista come uno dei motori della trasformazione e del miglioramento dei curricoli scolastici.

La legge di riforma della scuola secondaria di secondo grado ha introdotto nel 2010 anche in Italia questo approccio metodologico. L’Indire accompagna l’introduzione dell’insegnamento in modalità CLIL nel nostro Paese attraverso una serie di azioni e iniziative, tra cui le indagini condotte nell’ambito della rete Eurydice sulle tematiche riguardanti le lingue straniere e il progetto europeo eTwinning, che rende possibili gemellaggi virtuali tra scuole di diversi Paesi europei, con un confronto spesso centrato su varie tematiche, tra cui proprio quella del CLIL e dell’apprendimento delle lingue.

 

CLIL A “FIERA DIDACTA” (Firenze, Fortezza da Basso, 27-29 settembre 2017)

Di apprendimento innovativo delle lingue e CLIL si parlerà anche a Fiera Didacta il prossimo 28 settembre a Firenze nel workshop “CLIL&TELL”, durante il quale verranno mostrati esempi di progetti realizzati dalle scuole, saranno messi in luce i processi, i prodotti e i risultati in termini di learning outcomes degli studenti e saranno forniti suggerimenti, risorse e materiali di immediata spendibilità in classe. Fra i relatori, le massime esperte CLIL in ambito nazionale e internazionale: Gisella Langé, ispettrice tecnica di lingue straniere del Miur e Carmel Mary Coonan, ordinaria di Didattica delle lingue straniere all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Fiera Didacta Italia, con i suoi 80 e più appuntamenti dedicati al mondo della scuola, ti aspetta alla Fortezza da Basso di Firenze dal 27 al 29 settembre. Programma, info e biglietti su: http://fieradidacta.indire.it/programma.

 

Leggi l’articolo di Letizia Cinganotto Quando contenuto e apprendimento si uniscono, succedono cose magnifiche” (sul sito di School Education Gateway è possibile leggerlo in tutte le lingue dell’UE).

 

 

Link utili: