• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

22 settembre 2017

La ricerca Indire sulle architetture scolastiche è il 3/10 al Macerata School Festival

di Costanza Braccesi

Dopo il successo dell’edizione 2016, torna anche quest’anno dal 25 settembre al 3 ottobre il Macerata School Festival, un’iniziativa che nasce dalla sinergia tra Comune, Università di Macerata, Istituti comprensivi cittadini, Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo e Museo della scuola “Paolo e Ornella Ricca”.

Il Festival nasce per festeggiare la riapertura dell’anno scolastico e riportare la scuola al centro della città. Le scuole avranno l’occasione di presentare alla cittadinanza le proprie eccellenze culturali, i ragazzi di partecipare a laboratori didattici, letture pubbliche e lezioni aperte, gli insegnanti di avvalersi di momenti di formazione, la città nel suo insieme di riflettere sulla scuola come responsabilità collettiva. Mostre, convegni, tour nelle scuole: saranno tante le occasione di incontro e di approfondimento delle tematiche legate alla scuola e all’istruzione.

Ma il Macerata School Festival sarà quest’anno anche un momento di riflessione dedicato agli spazi della scuola, con particolare attenzione al tema della ricostruzione dopo il sisma del 2016.

Proprio per approfondire questa importante e attualissima tematica, il gruppo di ricercatori che per il nostro Istituto si occupa di architetture scolastiche innovative prenderà parte il 3 ottobre al Forum organizzato nell’ambito del Festival su “Il patrimonio edilizio scolastico della Provincia di Macerata di fronte alla sfida della ricostruzione post-sisma: bilanci, modelli e prospettive”, un evento a cura dell’Università degli Studi di Macerata in collaborazione con l’Indire e con l’Ordine degli Architetti della provincia di Macerata. L’incontro intende mettere a fuoco le prospettive di sviluppo dell’edilizia scolastica nel nostro Paese e fornire agli addetti ai lavori delle utili linee guida generali, in un momento in cui, in seguito al terremoto, numerosi comuni della provincia di Macerata sono costretti a rinnovare il proprio patrimonio immobiliare scolastico, con considerevoli investimenti in termini di energie e risorse.

Per l’Indire interverranno il Presidente Giovanni Biondi e la ricercatrice Giuseppina Cannella (sessione: Le “piccole scuole” come fattore di coesione sociale nelle aree interne, ore 11,30), il ricercatore Leonardo Tosi (sessione: Quali spazi per quale didattica?, ore 14) e il dirigente di ricerca e responsabile dell’Area tecnologica Samuele Borri (sessione: Le nuove sfide dell’edilizia scolastica, ore 16). Il forum si terrà martedì 3/10 a partire dalle ore 9 al Cinema Italia in via Gramsci 25 (qui il programma). La partecipazione a questa iniziativa è riconosciuta a tutti gli effetti come attività formativa per gli insegnanti, per i dirigenti scolastici e per gli architetti. Prenotazione obbligatoria a segreteria.tuttisuperterra@gmail.com.

 

Gli eventi del Macerata School Festival sono tutti gratuiti. Per informazioni: www.macerataschoolfestival.it e segreteria.tuttisuperterra@gmail.com

Mostra fotografica «Tutti su per terra! Itinerari visivi tra le scuole della Provincia di Macerata colpite dal sisma del 2016»
Il festival si apre lunedì 25 settembre, alle 17,30 alla Galleria degli Antichi Forni, con l’inaugurazione della mostra fotografica «Tutti su per terra! Itinerari visivi tra le scuole della Provincia di Macerata colpite dal sisma del 2016», organizzata dal Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo dell’Università degli Studi di Macerata con le immagini scattate da Lucia Paciaroni e con una introduzione del pedagogista Francesco Tonucci.

Altri link utili: