• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

Innovazione
11 ottobre 2017

Appuntamento con l’innovazione: Aule diffuse 3.0 a S. Giovanni Rotondo (FG)

di Fabiana Bertazzi

Avanguardie educative è il movimento che intende trasformare il modello organizzativo e didattico della scuola italiana. Il progetto è stato avviato nel 2014 su iniziativa dell’Indire e di 22 scuole fondatrici e da allora oltre 480 istituti scolastici hanno deciso di prendervi parte, adottando una o più delle sue “idee”. A loro che, sotto la guida delle scuole capofila e del gruppo di ricerca dell’Indire, hanno deciso di mettersi al lavoro, sperimentando l’innovazione, dedichiamo uno spazio sul nostro sito, pubblicandone le testimonianze raccontate attraverso le parole dei suoi protagonisti. “Appuntamento con l’innovazione” diventa lo spazio online che periodicamente darà voce ai racconti degli studenti e degli insegnanti che stanno sperimentando nuovi modi di fare scuola

Raccontiamo “Aule diffuse 3.0”
di Andrea D’Agostino e Michelangelo De Lisi

La nostra scuola si trova a San Giovanni Rotondo, nell’area garganica della provincia di Foggia. Il paese è caratterizzato dalla presenza degli edifici religiosi che ospitano le spoglie di San Pio da Pietrelcina e dal grosso polo ospedaliero di “Casa Sollievo della Sofferenza”. Il nostro Istituto presenta un’offerta formativa molto ampia: Liceo Scientifico, Liceo Scientifico opzione delle Scienze Applicate, Liceo delle Scienze Umane, Liceo delle Scienze Umane opzione economico-sociale, Liceo Linguistico e Liceo Musicale, con un’utenza molto diversificata e con un tasso del 75,70% di alunni che proseguono gli studi in facoltà universitarie.
[…] Il nostro progetto “Classi diffuse 3.0” si è inserito in un quadro più vasto di iniziative che l’Istituto ha messo in campo per migliorare complessivamente l’organizzazione del lavoro e la didattica:

  • il “Piano di Miglioramento”, basato sulle priorità e traguardi fissati già nel “Rapporto di Autovalutazione”, con azioni che hanno portato  al miglioramento degli esiti scolastici e degli esiti a distanza dei nostri allievi;
  • il progetto FESR PON “Una LIM per tutti” che aumenterà la dotazione tecnologica della scuola con l’acquisto di nuove 12 lavagne interattive multimediali da inserire in tutte le classi prime e seconde dell’istituto;
  • il progetto “Welcoming school” e la conseguente partecipazione al concorso del Miur “#lamiascuolaccogliente”, al fine di riqualificare alcuni spazi inutilizzati e di migliorarne l’aspetto estetico con la partecipazione attiva degli alunni.

Per quanto riguarda la trasformazione fisica degli spazi, alla base del nostro progetto non vi è stata la trasformazione di un vecchio laboratorio in uno spazio flessibile 3.0, perché in questo modo le classi avrebbero potuto usufruire di tale innovazione solo in maniera casuale e solo in determinate ore. La scelta è stata quella di individuare una classe, in particolare una classe prima del Liceo Scientifico, nella quale abbiamo apportato modifiche sia fisiche che metodologiche, una sorta di Classe Avanguardia capace di alimentare l’interesse e l’emulazione delle altre classi e dei docenti dell’istituto.

 

(…continua a leggere l’articolo…)

I precedenti articoli di “Appuntamento con l’innovazione”:

18/09/2017 – La Flipped Classroom all’IC “De Roberto” di Zafferana
18/07/2017 – BYOC all’IC “S.Alfonso Maria de’Liguori di Pagani (Salerno)
25/05/2017 – La didattica per scenari al “Marconi” di Paternò (Catania)
26/04/2017 – L’arte oratoria all’IPS “Milani” di Meda (Monza-Brianza)
10/03/2017 – Le sperimentazione didattiche al “S.Francesco D’Assisi” di Santeramo in Colle
17/02/2017 – Barcellona e Gaudì in arte e lingua spagnola all’IC “G.Verga” di Fiumefreddo
10/02/2017 – Apprendimenti consapevoli all’IC1 di Chieti
30/01/2017 – “Didattica laboratoriale” e “Debate”all’I.I.S. “Buontalenti C.Orlando” (Livorno)
20/01/2017 – L’anno all’avanguardia dell’IC “Arcola-Ameglia” (La Spezia)
07/01/2017 – Nuovi scenari di apprendimento al “Galvani-Opromolla-Smaldone” di Angri
21/12/2016 – La didattica per scenari dell’ITT “G.Malafarina” di Soverato (Catanzaro)
12/12/2016 – Il metodo Flipped dell’IC “P. Soprani” di Castelfidardo (Ancona)
24/11/2016 – Creare per apprendere al “Can. Samuele Falco” di Scafati (Salerno)
17/11/2016 – Dentro/fuori la scuola primaria dell’IC “Bozzano” di Brindisi 
11/11/2016 – L’esperienza “capovolta” dell’ITET “Don Luigi Sturzo” di Palermo
04/11/2016 – Aule laboratorio disciplinari al “L. da Vinci” di S. Giovanni in Fiore (Cosenza)
28/10/2016 – Il Parco dei QR Code del “Raffaello Sanzio” di Bologna
24/10/2016 – Il debate alla scuola “Colombo” di Genova
14/10/2016 – Un match di parole: we debate all’IC “G. Leopardi” di Saltara (Pesaro Urbino)
06/10/2016 – Aule laboratorio disciplinari all’ISIS  di S. Giovanni Valdarno (Arezzo)
29/09/2016 – Le sperimentazioni del “C.E. Gadda” di Fornovo di Taro (Parma)
16/09/2016 – Al “don Milani” di Meda, un’esperienza di democrazia
29/07/2016 – Un’esperienza di didattica laboratoriale al Liceo “Maffeo Vegio” di Lodi
24/07/2016 – Il Debate a distanza degli istituti “Solari” e “Taormina 1”
01/07/2016 – Tre idee per un nuovo modo dil “fare scuola”al’IC “Gramsci-Rodari” (Sestu)
24/06/2016 – Innovare per migliorarsi –  Il progetto del liceo “L. della Valle” di Cosenza
17/06/2016 – Generare innovazione con l’idea TEAL al “Guglionesi” (Campobasso) 

La prima parte della rubrica “Appuntamento con l’innovazione” è stata dedicata ai racconti di quelle esperienze che, pur non essendo entrate a far parte della “Galleria delle idee” del movimento delle Avanguardie Educative, costituiscono un esempio significativo e importante di cambiamento del modello didattico tradizionale. Questi gli articoli pubblicati: