• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

Innovazione
13 ottobre 2017

Le “piccole scuole” della Costiera incontrano la Ministra Fedeli

di Fabiana Bertazzi

Nell’ambito di “Scala incontra New York”, domenica 15 ottobre la Ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli sarà ospite del Comune di Scala, in provincia di Salerno, dove incontrerà i rappresentanti delle Piccole Scuole della città e di tutta la Costiera Amalfitana. Si tratta questa di un’ottima opportunità per portare all’attenzione di tutto il Ministero sia l’impegno sia le difficoltà che quotidianamente affrontano le scuole situate nei territori geograficamente svantaggiati. Dopo l’evento di giugno a Favignana (TP), in cui la Ministra Fedeli intervenne in videoconferenza, quella di domenica rappresenta un’importante occasione per raccontare la realtà del movimento delle Piccole Scuole, che ad oggi conta 67 istituti dell’intero territorio nazionale, ma che è destinato a crescere nei numeri.

Secondo Patrizia Milo, dirigente dell’IC “G.Pascoli” di Tramonti (SA), «l’evento costituisce un’ottima opportunità per comunicare al Ministro il significativo messaggio che, da tre anni come piccole scuole che operano in piccole comunità, stiamo diffondendo a livello territoriale e nazionale, ovvero “dare salute” alle piccole comunità attraverso le piccole scuole che le “nutrono” in termini di crescita, istruzione e formazione, potenziando identità e consolidando appartenenze».
 
 

Guarda il video dell’intervento della Ministra Valeria Fedeli

 
 
IL MOVIMENTO DELLE PICCOLE SCUOLE
L’Indire promuove da anni la permanenza delle scuole situate nei territori geograficamente isolati, allo scopo di mantenere un presidio educativo e culturale e di contrastare il fenomeno dello spopolamento. Il lavoro di ricerca dell’Istituto ha permesso ad alcune scuole nelle piccole isole e nelle zone montane italiane di sperimentare modalità di lavoro comune grazie a modelli di didattica a distanza e ai sistemi di videoconferenza. Da questo primo nucleo di sperimentazione è nato il movimento delle Piccole Scuole, che il 10 giugno scorso a Favignana ha sottoscritto il proprio Manifesto, uno strumento di condivisione di azioni e valori. L’obiettivo è quello di riunire tutte le scuole che vogliono cooperare per crescere e superare le difficoltà insite nel contesto territoriale in cui operano.

 

Per approfondire: