• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

Scuola
29 novembre 2017

Pubblicati gli atti del convegno “CLIL: buone pratiche ed Europ@”

di Antonella Sagazio

Il 22 settembre l’Istituto Comprensivo “Rossella Casini” di Scandicci (FI) ha organizzato il  convegno:”CLIL: buone pratiche ed Europ@”, a conclusione del progetto dedicato alle buone pratiche sull’apprendimento delle discipline in lingua.

L’incontro è stato un momento formativo di riflessione e scambio sulle tematiche legate alla metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), un approccio didattico di tipo immersivo che punta alla costruzione di competenze linguistiche e abilità comunicative in lingua straniera insieme allo sviluppo e all’acquisizione di conoscenze disciplinari.

Sono intervenuti esperti CLIL riconosciuti a livello nazionale e  i docenti che hanno condiviso i lavori realizzati nelle classi all’interno del progetto “Europ@”. Il progetto è stato finanziato per il secondo anno dal MIUR ed ha coinvolto una rete di sei Istituti Comprensivi di Firenze e Scandicci con l’obiettivo di realizzare dei moduli didattici sul concetto di Europa utilizzando la metodologia CLIL. Alla fine del progetto, gli studenti hanno sviluppato capacità e competenze attraverso l’apprendimento di contenuti specifici in lingua straniera e con l’uso delle tecnologie digitali.

Hanno partecipato al convegno docenti ed esperti nazionali tra cui la ricercatrice Indire Letizia Cinganotto, il prof. Paolo Balboni, affermato linguista e docente di Glottodidattica all’Università Cà Foscari di Venezia e Eleonora Marchionni, Dirigente Tecnico del MIUR.

L’Indire promuove e accompagna da anni l’introduzione dell’insegnamento in modalità CLIL in Italia attraverso iniziative ed attività di ricerca. La metodologia CLIL è stata promossa dall’Unione Europea che ha chiesto agli Stati membri di riformare i propri sistemi di istruzione, introducendo metodi innovativi per l’insegnamento di una disciplina non linguistica in una lingua straniera, al fine di promuovere la diffusione delle lingue all’interno dell’Unione.

 

Atti del convegno:

  • Introduzione: interventi di Laura Innocenti, dirigente scolastico IC Casini, Domenico Petruzzo, direttore generale USR Toscana, Diye Ndiaye, assessora alla pubblica istruzione e formazione professionale del Comune di Scandicci (video)
  • Eleonora Marchionni:  “L. 107/2015 – Importanza CLIL Dimensione europea/PON Nuove progettazioni e Piano Formazione Docenti “(videopresentazione)
  • Paolo Balboni: “Scenari, nuove frontiere dell’insegnamento delle lingue straniere e potenzialità metodologie CLIL” (video – presentazione)
  • Letizia Cinganotto: “Le tecnologie e gli strumenti per potenziare le competenze e-clil: l’esperienza technoclil” (video)
  • Bianca Camiciottoli e Maria Pia Misiti: “Il progetto CLIL Europ@: una best practice. Presentazione progetto e Team dei Focus group” (video)

 

Per approfondire: