• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

2 marzo 2018

A marzo EPALE dedica il focus mensile all’educazione inclusiva per gli adulti

di Alessandra Ceccherelli

Una sfida comune a tutti i Paesi europei in campo educativo è certamente quella di rendere l’apprendimento degli adulti accessibile a tutti i gruppi svantaggiati e vulnerabili. A livello mondiale, le Nazioni Unite parlano di equità e di inclusione in modo trasversale rispetto a molti dei punti del piano Sustainable Development Goals – United Nations.

Gli studi condotti da Eurostat sul raggiungimento dell’obiettivo 4 (Educazione di qualità) dello sviluppo sostenibile mostrano che le persone con più possibilità economiche e una migliore istruzione hanno maggiori probabilità di partecipare all’apprendimento degli adulti, il che può contribuire ulteriormente alle disuguaglianze nel settore.

Per contrastare il divario sociale, l’istruzione e la formazione per tutti sono due elementi essenziali. Per questo la piattaforma EPALE ha inserito l’inclusione sociale e le barriere all’apprendimento tra i suoi temi prioritari di lavoro. In particolare, per tutto il mese di marzo, invitiamo la community degli utenti e i team nazionali a contribuire con articoli, risorse e iniziative interessanti per trattare l’argomento.

Il Focus EPALE di marzo su equità e inclusione nell’educazione degli adulti intende dare visibilità al tema e incentivare uno scambio di esperienze attraverso la piattaforma e i suoi canali di comunicazione presenti in tutti i Paesi.

Da non perdere l’appuntamento del 22 marzo alle ore 10 con la live discussion EPALE su “Educazione inclusiva: ostacoli e politiche efficaci”, un incontro live di respiro internazionale con gli esperti dell’Unità centrale di EPALE e gli operatori, gli educatori e i formatori iscritti alla piattaforma da tutta Europa!

 

Iscriviti a EPALE e contribuisci al tema!

 

COS’È EPALE

L‘Electronic Platform for Adult Learning in Europe (EPALE) è l’ambiente online aperto a tutti, ma dedicato in particolare a chi opera nel settore dell’educazione degli adulti. Punto di incontro europeo sulle migliori pratiche ed esperienze, la piattaforma ha lo scopo di aprire all’Europa il dibattito nazionale sui tanti temi che intersecano i percorsi educativi pensati per gli adulti, anche a livello non formale. Sulla piattaforma è possibile scambiare notizie, opinioni, idee e risorse con altri professionisti in tutta Europa. Attualmente sono circa 36.000 gli iscritti in Europa di cui oltre 4.000 in Italia. Ogni mese oltre 100 esperti italiani del settore si registrano al portale e il nostro Paese è tra i primi nel mondo per numero di iscritti, insieme a Turchia e Polonia. L’Unità nazionale EPALE ha sede presso l’Indire.

 

Altri link utili: