• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

19 marzo 2018

Lingue straniere e CLIL al Festival delle Lingue di Rovereto

di Redazione

Si è conclusa il 10 marzo la terza edizione del “Festival delle Lingue” di Rovereto, in provincia di Trento. Autori, operatori e protagonisti dell’editoria scolastica, esperti e ricercatori in ambito linguistico hanno avuto durante la tre giorni l’opportunità di incontrare, di dialogare e di confrontarsi con il mondo della scuola in un contesto dedicato.

La manifestazione ha rappresentato un importante momento di riflessione sulle più avanzate soluzioni tecnologiche per l’insegnamento delle lingue, con un’attenzione specifica al CLIL (Content and Language Integrated Learning), ovvero l’insegnamento in lingua straniera di una disciplina non linguistica (ad esempio, scienze in inglese o storia in francese). Questa metodologia si sta diffondendo in Europa in maniera capillare e la legge di riforma della scuola secondaria di secondo grado l’ha introdotta nel 2010 anche in Italia. Numerosi gli speaker di fama nazionale e internazionale intervenuti su questo tema: fra loro anche la nostra ricercatrice Letizia Cinganotto che ha tenuto un intervento su “Lingue straniere e CLIL nella scuola del XXI secolo”.

Il prossimo appuntamento per un momento di studio e riflessione sulle lingue e sul CLIL è in programma all’Istituto Gonzaga di Milano il 19 e 20 marzo, in occasione del convegno nazionale delle scuole della Rete Cambridge. Tra i relatori di fama internazionale sarà presente Peter Mehisto, uno dei massimi esperti CLIL. Parteciperanno inoltre l’ispettrice Miur Gisella Langé e Alessandra Varriale (responsabile Cambridge della rete delle scuole IGCSE). In tale occasione, Letizia Cinganotto terrà un intervento dal titolo “Online training opportunities for teachers”.

Su questa pagina il programma dell’evento milanese.