• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

23 aprile 2018

Proseguono i webinar gratuiti IUL/Microsoft: appuntamento il 2 maggio con Coding e Pensiero computazionale

di Redazione

Mercoledì 2 maggio alle 17 è in programma il terzo seminario online gratuito IUL/Microsoft su Coding e Pensiero computazionale. L’appuntamento rientra nel ciclo degli 8 webinar nati dalla collaborazione tra l’Ateneo IUL e la piattaforma per educatori di Microsoft.

Le attività online saranno gestite dalla ricercatrice Indire Margherita Di Stasio e dall’Educatore Marco Vigelini che fa parte del programma Minecraft Global Mentor di Microsoft.

Tre gli obiettivi formativi del corso:

  • conoscere i riferimenti teorici per l’approccio e la definizione del Coding e del Computational Thinking;
  • inquadrare la matrice didattica ed educativa del Coding, il suo rapporto con la didattica costruzionista e la sua valenza metodologica;
  • conoscere strumenti e modalità per la realizzazione di pratiche didattiche Coding based.

 

Per iscriversi al webinar è sufficiente compilare questo modulo online.

Qui il programma degli seminari successivi.

Per ulteriori informazioni: segreteria.webinar@iuline.it

 

COS’È LA IUL
La IUL – Italian University Line è un’università telematica pubblica, non statale, istituita nel 2005. L’Ateneo è promosso dal Consorzio IUL, composto dall’Indire e dall’Università degli Studi di Firenze. La IUL rappresenta un punto di riferimento per l’apprendimento permanente, proponendosi come una sorta di “Lifelong Learning University” per tutti coloro che desiderano rientrare nel circuito formativo o che intendono acquisire nuove conoscenze che siano spendibili nel proprio ambito professionale. L’Ateneo conta su un corpo docente costituito da professori e ricercatori dell’Università degli Studi di Firenze, da ricercatori dell’Indire e da esperti nei vari ambiti disciplinari.

 

MICROSOFT EDUCATION
Microsoft opera anche nel campo dell’educazione con la piattaforma Microsoft Education, pensata per offrire servizi e strumenti per l’apprendimento a studenti, a docenti, a dirigenti scolastici e in generale a quanti intendono acquisire conoscenze in ambito educativo e formativo. La piattaforma ospita una comunità online, Microsoft Educator Community, con oltre 100.000 mila docenti di diverse nazionalità.

 

 

Articolo di Rita Nagni, IUL