• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

26 aprile 2018

Uno stage all’estero per migliorare le proprie competenze digitali: l’UE lancia l’iniziativa “Digital Opportunity Traineeships”

di Redazione

In un mondo, come quello di oggi, in cui è impossibile prevedere quali saranno i lavori di domani, una solida formazione nel settore digitale può già essere una risposta alle richieste del mercato del lavoro.

Il 37% della forza lavoro è infatti attualmente privo delle competenze digitali necessarie a entrare nel mondo delle professioni e circa il 40% delle imprese denuncia al contrario difficoltà a reclutare esperti nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Questa discrasia tra offerta e domanda di lavoro fa sì che ci siano circa 350mila posti di lavoro vacanti e si prevede che tale scarto sia destinato ad aumentare, se non si interviene in maniera decisiva.

È in questo scenario che si inserisce “Digital Opportunity Traineeships”, l’iniziativa lanciata dall’Unione Europea per il biennio 2018-2020. L’intervento è diretto a formare studenti e neolaureati attraverso un’esperienza di tirocinio transnazionale in ambito digitale e vuole indirizzare il maggior numero possibile di studenti alle carriere collegate al settore tecnologico.

Durante i propri stage, i candidati selezionati svilupperanno competenze che vanno dallo sviluppo di applicazioni, software e siti web all’analisi dei dati e all’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO), fino alla cybersecurity, alla gestione di sistemi e reti informatiche, al cloud computing, all’intelligenza quantistica e artificiale.

Il progetto è finanziato tramite il Programma Horizon 2020 ed è attuato attraverso il programma Erasmus+. Studenti e neolaureati possono presentare la domanda di stage nelle università di appartenenza, secondo le procedure stabilite per i tirocini Erasmus+.

 

I soggetti coinvolti nell’iniziativa sono:

  • le università e gli istituti di istruzione superiore aderenti al programma Erasmus+
  • gli studenti iscritti in un istituto di istruzione superiore italiano e i neo-laureati entro i 12 mesi dalla laurea
  • le imprese disposte a offrire un tirocinio in ambito digitale a studenti italiani ed europei.

 

Informazioni e documentazione utile (in tutte le lingue) sul sito dedicato.