• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

23 maggio 2018

La digitalizzazione del patrimonio fotografico Indire fra gli argomenti del seminario Istat a Roma

di Costanza Braccesi

Martedì 29 maggio a Roma, nell’Aula Magna dell’Istat (via Cesare Balbo 14, inizio ore 14), è in programma il seminario “Le infrastrutture della conoscenza nel mondo digitale”.

L’evento punterà l’attenzione sugli strumenti di gestione collettiva della conoscenza (come ad esempio Wikipedia), sul rapporto fra digitalizzazione e informazione e sulle molteplici opportunità offerte dal digitale per la valorizzazione del patrimonio culturale del Paese. È proprio nell’ambito di quest’ultimo tema che la responsabile dell’Archivio storico Indire Pamela Giorgi parlerà di Fotoedu, il progetto di digitalizzazione e catalogazione di una delle più importanti collezioni fotografiche italiane sulla storia della scuola e dei sistemi educativi. Posseduto dall’Indire, l’archivio – il cui nucleo risale al 1925, anno di nascita dell’Istituto – conta oltre 14mila immagini che vanno dalla fine del XIX secolo alla metà degli anni ’60 del Novecento. La progressiva messa in rete di questo fondo fotografico intende appunto valorizzare e far conoscere, così come già accaduto con FISQED (Fondi italiani storici di quaderni ed elaborati didattici), un patrimonio documentario di estremo interesse scientifico.

Il seminario si inserisce nella cornice della III settimana delle culture digitali promossa da DiCultHer, la rete che riunisce oltre 70 soggetti tra università, enti di ricerca nazionali e istituti di cultura.

Per partecipare all’evento è necessario inviare un’email entro le ore 12 di lunedì 28 maggio all’indirizzo eventi@istat.it.