• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

6 giugno 2018

Il 12 e il 13 ottobre organizza il tuo evento per gli #Erasmusdays 2018!

di Valentina Riboldi

L’avevamo annunciato: dopo il lancio dello scorso anno in occasione delle celebrazioni per i 30 anni del programma Erasmus, gli Erasmusdays diventano un appuntamento annuale europeo.

Il 12 e il 13 ottobre non saranno le Agenzie nazionali a raccontare Erasmus+ ma saranno i protagonisti stessi del programma, attraverso una serie di eventi organizzati in 20 paesi d’Europa dai beneficiari dei progetti e delle esperienze di mobilità.

L’idea degli Erasmusdays è partita nel 2017 su iniziativa dell’Agence Erasmus+ France ed è stata immediatamente accolta dalle Agenzie nazionali di tutti i paesi partecipanti al programma. L’idea di dedicare due giornate a Erasmus+ è piaciuta fin da subito anche nel nostro paese, tanto che nell’edizione dello scorso anno, su 625 eventi organizzati in 11 paesi, ben 75 si sono svolti in Italia (qui tutti gli eventi italiani realizzati nel 2017). Grazie all’entusiasmo di scuole, università, associazioni culturali, organizzazioni giovanili, enti e centri informativi, anche da noi gli Erasmusdays 2017 sono stati un bellissimo evento diffuso e un’ottima opportunità di trovare nuove strategie di comunicazione dei progetti a partire dall’incontro, dal confronto, dalle esperienze vissute. Da Ragusa a Treviso, da Napoli a Roma, da Torino a Taranto, da Soverato a Pisa, Bari, Perugia, Catania, Ancona, Padova, Parma, Ferrara, Genova, Palermo, Venezia, Salerno ci sono state conferenze, concerti, momenti di musica e teatro, mostre d’arte, sfilate di moda, giornate di accoglienza, momenti di formazione per insegnanti, presentazioni e tante storie fonti di ispirazione e motivazione a partecipare.

Chi può organizzare un evento targato Erasmusdays?
L’invito a organizzare iniziative il 12 e il 13 ottobre è rivolto a scuole di ogni ordine e grado, ad associazioni, a università, a enti locali, a centri informativi e a tutte le organizzazioni che partecipano a Erasmus+ o che vogliono far conoscere il programma. Dato che anche le Unità italiane eTwinning ed EPALE prendono parte all’iniziativa, tutti gli eTwinners e gli iscritti alla community europea dedicata all’apprendimento degli adulti sono invitati a proporre iniziative.

Quale idea proporre per l’Erasmusday?
Si può naturalmente organizzare una conferenza, ma non solo. Ben vengano eventi di taglio informale: incontri, mostre, concerti, performance, racconti, storie, video, teatro, tandem linguistici, momenti di scambio di informazioni e di apprendimento tra pari, maratone sportive, contest social, momenti di accoglienza, di formazione, videoconferenze. Ognuno è libero di raccontare Erasmus+ nel modo che preferisce, ricordandosi che l’obiettivo è quello di far conoscere anche a chi non lo sa quanto questo programma possa portare innovazione, apertura, cultura, cambiamento non solo negli individui, ma anche nelle organizzazioni. Chi ha già in mente un evento o un incontro di progetto con i partner europei in ottobre, può farlo diventare un Erasmusday e cercare di coinvolgere il più possibile il territorio, la stampa, la rete. Una formula che lo scorso anno ha portato al coinvolgimento di un pubblico più ampio è stata quella del “Porta un amico!”, grazie alla quale gli organizzatori dei diversi eventi hanno invitato una persona, una scuola, un’organizzazione che non aveva mai partecipato a progetti europei.

Come partecipare agli Erasmusdays 2018 in Italia?
È sufficiente organizzare un evento Erasmus+ il 12 o il 13 ottobre e comunicarlo via email alla redazione del sito erasmusplus.it che lo inserirà sul sito europeo www.erasmusdays.eu, collettore e vetrina di  tutti gli eventi europei. Nell’email basterà fornire le informazioni principali (titolo dell’evento, il più possibile accattivante; data, luogo e orario; organizzatore; descrizione sintetica; contatti di riferimento ed eventuale link di iscrizione online; immagine, possibilmente orizzontale, da utilizzare come “copertina” dell’evento sul sito).

Per inserire il proprio evento sulla mappa ufficiale sul sito degli Erasmusdays 2018 basta compilare questo modulo online in inglese o in francese.

Se viene creato un evento Facebook, ricordarsi di inviare il link o menzionare l’Agenzia Erasmus+ Indire.

Sito web ufficiale: www.erasmusdays.eu

Hashtag europeo: #ERASMUSDAYS

 

Per ulteriori informazioni: Valentina Riboldi, Agenzia nazionale Erasmus+ Indire