• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

25 settembre 2018

Ultimi giorni per partecipare all’indagine Indire sui libri di testo

di Redazione

Scade il 30 settembre il termine per partecipare al questionario elaborato dal gruppo di ricerca Indire sui libri di testo.

La ricerca è stata avviata per comprendere meglio la situazione di transizione a cui si assiste nella scuola d’oggi: nonostante, infatti, l’avvento delle tecnologie per la didattica e il diffondersi sempre più pervasivo di dispositivi mobili tra gli studenti, si è osservato che il libro di testo rimane ancora uno dei principali strumenti utilizzati a scuola. Il libro di testo è, infatti, ancora oggi un supporto fondamentale per l’apprendimento: costituisce un utile punto di riferimento per l’applicazione delle indicazioni nazionali dei piani di studio, è una fonte validata di informazioni e fa da guida e supporto al docente nell’organizzazione dei contenuti educativi.

Le recenti disposizioni in termini di legge (L. 128/2013 e DM n. 781/2013) incoraggiano però l’integrazione del libro in versione cartacea con quello digitale, obbligando le scuole ad adottare le varie tipologie di libri, composte anche da contenuti digitali.

Obiettivo del questionario elaborato dal gruppo di ricerca Indire per l’innovazione metodologica e organizzativa è quello di capire lo stato dell’arte e fotografare il rapporto che i docenti hanno oggi con il libro di testo e comprendere il ruolo che esso ricopre nell’attività didattica. Le informazioni raccolte mediante il questionario online saranno utili ad alimentare la riflessione che il Movimento delle Avanguardie Educative sta portando avanti sugli strumenti, sulle metodologie e sull’organizzazione della scuola.

Il questionario è aperto a tutti i docenti della scuola italiana e la sua compilazione avviene in forma completamente anonima, nel completo rispetto del nuovo Regolamento generale per la protezione dei dati.

Grazie in anticipo a tutti i docenti che vorranno contribuire alla nostra ricerca!

 

RISPONDI AL QUESTIONARIO >>