• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

12 ottobre 2018

#Erasmusdays: due giornate per scoprire e raccontare Erasmus+ in 38 Paesi

Il 12 e 13 ottobre oltre 70 eventi in Italia e 1.400 in Europa

di Elena Maddalena

Oggi e domani, sabato 13 ottobre, arrivano le Giornate Erasmus, con una serie di eventi in Italia e in tutti Paesi europei. A raccontare il Programma Erasmus+ saranno i protagonisti di esperienze di mobilità e progetti: scuole, università, associazioni culturali, cooperative sociali, centri per la formazione e l’educazione degli adulti, enti locali. Sono istituti e realtà che hanno accolto l’invito dell’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire a organizzare un evento Erasmus, per dare visibilità al Programma e avvicinare il territorio alle opportunità europee.

Gli #Erasmusdays nascono dalla collaborazione tra l’Agenzia Erasmus+ Indire e l’Agenzia Erasmus+ in Francia in occasione delle celebrazioni per i 30 anni del Programma Erasmus e sono diventati un appuntamento annuale europeo, con oltre 1.400 eventi in programma in 38 diversi Paesi in Europa e oltre. L’edizione 2018 ha ricevuto l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo e della Commissione europea.

In Italia sono molte le città coinvolte, da Udine a Catania, passando per Brescia, Belluno, Forlì, Parma, Bologna, Reggio Emilia, Imperia, Pisa, Firenze, Latina, Roma, Ancona, L’Aquila, Pescara, Salerno, Sassari, Foggia ecc.

Oltre 70 gli eventi previsti fra conferenze, mostre fotografiche, momenti di formazione per insegnanti, tavole rotonde e momenti più informali con flash-mob, mostre digitali e “aperitivi europei”.

Spazio anche a tante storie, soprattutto nelle scuole che ogni anno accolgono con grande entusiasmo l’invito a partecipare; storie raccontate da studenti ad altri studenti di diversi istituti e diversi livelli scolastici, o tra studenti europei che stanno vivendo un’esperienza di mobilità grazie al Programma. Molti eventi sono aperti al pubblico e rappresentano un’occasione per capire cosa significhi realizzare un progetto Erasmus+ e quanto da un’esperienza Erasmus scaturisca un momento di incontro e di crescita.

In questa edizione si registra una presenza importante dell’ambito educazione degli adulti. Si segnala in particolare la mostra digitale EPALE Europa con immagini che per ogni Paese raccontano un progetto di Educazione degli Adulti. Rappresenta l’Italia il progetto “Overseas” del CPIA di Bari, un racconto fotografico dell’identità migrante.

Le celebrazioni proseguono oltre i confini nazionali all’Acropoli di Atene dove è in programma la Conferenza internazionale “The Cultural Heritage in the Mediterranean Europe: a Contact of Culture in Time” organizzata dall’Agenzia Erasmus+ greca in collaborazione con l’Agenzia Erasmus+ Indire con gli interventi di rappresentanti delle Università di Bari e di Bologna.

Hashtag ufficiale dell’evento: #ERASMUSDAYS.

 

Vuoi saperne di più?