• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

16 Nov 2018

Tasse e supporto finanziario per gli studenti universitari: politiche e cifre a confronto nel rapporto europeo di Eurydice

Il rapporto di Eurydice 2018/19 risponde a chi vuole sapere dove, in Europa, si può studiare senza pagare le tasse, dove le tasse sono più alte e quale tipo di sostegno finanziario viene offerto agli studenti

di Alessandra Mochi

L’istruzione superiore svolge un ruolo vitale nella società, e la sua qualità e accessibilità dipendono fortemente dai finanziamenti. L’Agenda europea per l’istruzione superiore sottolinea il ruolo dei governi nazionali in questo settore dal momento che, ancora, continuano a esserne i principali finanziatori nella maggior parte dei Paesi europei.

Una delle principali sfide delle autorità nazionali è quella di trovare soluzioni sostenibili per erogare i finanziamenti e garantire agli studenti che provengono da diversi contesti di essere messi in condizione di studiare e di concludere i percorsi di istruzione superiore intrapresi. Il modo in cui ciò viene assicurato a livello nazionale è un aspetto chiave della dimensione sociale dell’istruzione superiore. Tasse e sistemi di supporto finanziario sono strumenti importanti delle politiche nazionali in questo campo, che possono incoraggiare o scoraggiare l’accesso all’istruzione superiore e avere inoltre un impatto sulla progressione e sui tassi di completamento degli studi.

Il rapporto della rete Eurydice National Student Fee and Support Systems in European Higher Education – 2018/19, aggiornato annualmente e oggi alla sua settima edizione, rileva quanto l’interazione tra le tasse e il supporto agli studenti sia complessa, e quanto sia difficile confrontare realtà nazionali in modo preciso e chiaro. Questo perché le dimensioni da considerare sono molte e altrettante le domande alle quali è necessario dare una risposta: le tasse devono pagarle tutti gli studenti o solo alcuni? Se sono solo alcuni a pagarle, quali sono i criteri principali per determinare chi le paga e chi no? E quanto pagano effettivamente gli studenti?

Attraverso una panoramica comparativa e singole schede per Paese, l’aggiornamento annuale del rapporto di Eurydice risponde a chi vuole sapere dove, in Europa, si può studiare senza pagare le tasse, dove le tasse sono più alte e quale tipo di sostegno finanziario viene offerto agli studenti.

Per un approfondimento, leggi l’articolo di Alessandra Mochi (Unità Eurydice Italia)

 

Scarica il rapporto “National Student Fee and Support Systems in European Higher Education – 2018/19″ >>

 

Cos’è Eurydice
Eurydice è la rete europea che raccoglie, aggiorna, analizza e diffonde informazioni sulle politiche, la struttura e l’organizzazione dei sistemi educativi europei. Nata nel 1980 su iniziativa della Commissione europea, la rete è composta da un’Unità europea con sede a Bruxelles e da varie Unità nazionali. Dal 1985, l’Indire è sede dell’Unità nazionale italiana.

 

Altri link utili: