• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

26 Marzo 2020

Marte chiama Terra! Dal 4 maggio un nuovo corso online gratuito di European Schoolnet Academy

di Costanza Braccesi

Le missioni spaziali possono essere un mezzo perfetto per destare l’interesse degli studenti nei confronti dell’astronomia e delle scienze. Ma come portarle in classe?

European Schoolnet Academy ha appena aperto le iscrizioni a Schools Tune Into Mars” (letteralmente “Le scuole si sintonizzano su Marte”), un nuovo corso online gratuito che prenderà il via il 4 maggio.

L’idea è quella di accompagnare i docenti in un percorso che, a partire dai dati ufficiali della missione InSight della NASA, possa rendere più coinvolgente lo studio delle discipline scientifiche e più facilmente comprensibili agli studenti i concetti legati all’astronomia e alla ricerca aerospaziale.

Grazie ai risultati messi a disposizione dalla sonda robotica che sta analizzando le profondità del pianeta rosso, il corso offrirà ai partecipanti una serie di informazioni e di strumenti utili per fare un uso “didattico” delle missioni su Marte e far capire come tali operazioni siano strettamente legate anche alla comprensione della vita sul pianeta Terra.

Quattro i moduli previsti: importanza delle missioni su Marte per la vita sulla Terra (inizio 4 maggio), utilizzo nella didattica dei dati reali delle missioni (11 maggio) e degli esperimenti relativi a Marte (18 maggio), sviluppo delle capacità di pensiero critico degli studenti (25 maggio).

Il corso, in inglese, è aperto a tutti ma si rivolge in particolare agli insegnanti di discipline scientifiche nelle scuole secondarie.

Per partecipare è necessario crearsi un account su European Schoolnet Academy (se non lo si possiede già) e poi registrarsi al corso.  L’impegno settimanale richiesto è di 2-3 ore. A conclusione delle attività, entro il 10 giugno, i partecipanti riceveranno un certificato digitale. Il progetto “Schools Tune Into Mars (STIM)” è cofinanziato dal Programma Erasmus+.

 

“Schools Tune Into Mars”: iscrizioni aperte! >>