• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

17 Giugno 2020

Prosegue con successo “Le Vie dei Medici”, il progetto didattico alla scoperta della storica dinastia toscana

di Fabiana Bertazzi

Le Vie dei Medici” è un progetto didattico avviato nel 2004 ideato e curato dalla prof.ssa Patrizia Vezzosi e finalizzato alla scoperta e valorizzazione di itinerari medicei attraverso scambi culturali fra scuole. Nel 2015 è  stato segnalato come Best Practice UNESCO dalla Commissione Nazionale per la Rete Scuole Associate UNESCO e via via negli anni ha coinvolto sempre più Istituzioni e Associazioni, come ITALIA NOSTRA (Associazione per la salvaguardia dei beni culturali, artistici e naturali) ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), UNPLI (Unione Nazionale ProLoco d’Italia), FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali Turistici) e Toscana Promozione Turistica (Progetto Editoriale 2017).

Da tempo l’iniziativa sostiene lo sviluppo delle competenze personali degli studenti attraverso veri compiti di realtà (contesto reale, destinatari precisi e finalità specifiche) dove è fondamentale la componente emotiva (empatia che si genera nello scambio culturale fra coetanei) e motivazionale (responsabilità di contribuire alla scoperta e valorizzazione del nostro patrimonio culturale): gli studenti diventano protagonisti del proprio processo di apprendimento, producendo anche risultati originali e nuova conoscenza, mediante esperienze concrete e significative di apprendimento cooperativo, con scambi culturali interdisciplinari tra scuole e visite guidate tra coetanei ai luoghi medicei.

Nel 2019, V Centenario della nascita di Cosimo I de’ Medici, il Progetto ha fatto in modo che istituzioni e associazioni operanti sul territorio toscano collaborassero a sostegno del turismo culturale attraverso un sistema di governance partecipato ed integrato. Alla luce di questa proficua collaborazione, del successo e degli ottimi riscontri ottenuti a livello nazionale ed internazionale (come la segnalazione della Rivista Forbes e gli apprezzamenti dell’On. Silvia Costa, già Presidente della Commissione Cultura al Parlamento Europeo), il prossimo obiettivo sarà quello di articolare “Le Vie dei Medici” in un Sistema di Cammini Locali in una prospettiva di sviluppo internazionale.


Per approfondire: