Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
INIZIATIVE PER LA SCUOLA

Il passato dell'Istituto, la storia del suo presente

I primi 25 anni di Indire

di Indire
14 Marzo 2006

La presentazione e linaugurazione della Mostra didattica nazionale

[] Certo, in una Mostra scolastica qualcosa sfugge che alla scuola essenziale: l'insegnamento in atto, l'opera e la parola vive del maestro, che, in un certo senso, son tutto. Ma non sono poca cosa il materiale di cui vive la scuola, quel che essa produce, i documenti della sua attivit e della sua organizzazione odierne e quelli della sua storia del passato. [].

da I Diritti della Scuola, n. 14, 25 Gennaio 1925


Firenze, 5 Marzo 1925

Lavvenimento di oggi, linaugurazione cio della Mostra, ha assunto particolare importanza []
Una immensa folla accorsa fin dal mattino nel piazzale del Parterre [] e nella folla le rappresentanze numerosissime degli insegnanti di ogni grado era un po la festa delle scuole! e le autorit civili e militari della regione toscana.[]

Il discorso dellon. Cal

[] La Mostra odierna la prima grande rassegna, autonoma e completa, o quasi, della nostra vita e della nostra attivit scolastica dalla costituzione del Regno. [] Abbiamo voluto offrire [] una visione dinsieme: mostrare accanto alla scuola degli elementi, alla scuola del popolo, quella che attinge alle fonti del pensiero antico e della scienza moderna [] accanto alla scuola prevalentemente di sapere  e di cultura quella del lavoro [] accanto alla scuola di Stato, o, comunque pubblica di reggimenti e mezzi, quella privata [] accanto alla scuola dei normali e dei sani, quella - oggi resa obbligatoria da un provvidenziale decreto dei fratelli cui natura o sventura neg lintegrit dei poteri sensoriali o turb lo sviluppo delle funzioni psichiche [] accanto alla scuola che educa nella spontanea e benefica collaborazione del mezzo famigliare e sociale, la scuola che rieduca e redime [].

Parecchie cose la Mostra attester [] Attester che la scuola loro vive e cammina, tesaurizzando, o secondo i casi, subendo riforme e innovazioni,con resistenze che prova di sana, se pur non perfetta, costituzione; vive e cammina non da oggi e non da ieri, soprattutto per lo spirito di sacrificio e la virt di adattamento della grande maggioranza degli insegnanti italiani [].

Il discorso del ministro Fedele

[] Io mi auguro che a questa grande rassegna della vita scolastica del nostro Paese convengano nel maggior numero possibile gli insegnanti [] Vi qui forse quanto basta per creare qualche cosa di stabile ed organico, un Museo scolastico nazionale, accanto al quale potrebbero di tanto in tanto prepararsi manifestazioni simili alla presente Mostra didattica, relative alla didattica e ai progressi della scuola [].

da "I Diritti della Scuola, numero 20, 15 Marzo 1925


La Mostra didattica nazionale di Firenze

La mostra fu inaugurata gioved 5. Intervennero il Duca di Genova per il Re, il ministro della P.I., i sottosegretari di Stato alle Colonie e allEconomia nazionale [...] molti altri deputati e senatori, i rappresentanti dei principali comuni esponenti, gran parte degli espositori, insegnanti dogni grado, ecc. [] Il Presidente della Mostra, on. Cal, ha pure inviato una circolare, ai RR. provveditori agli studi, invitandoli a organizzare comitive di insegnanti e, ove sia possibile, di scolaresche e a attenersi alle norme di cui sopra.

da I Diritti della Scuola, numero19, 8 Marzo 1925

[] Qui vedrete, o maestri d'Italia, che quando non foste vilipesi per una vostra presunta ignoranza, appariste miracolosamente foggiati da una improvvisa virt creatrice; qui vedrete la vostra scuola, quello che voi faceste col sacrificio del vostro sangue versato su per l'erta non del tutto percorsa del vostro calvario; vedrete i pregi della vostra opera, che non sono graziosi regali di dotti o tarde e goffe imitazioni di saputi stranieri ma virt creatrice della vostra semplice, schietta, operosa anima latina; e ne scorgerete i difetti, che non sono quelli della vostra anima, ma del vostro sapere, cio di ci che vi hanno insegnato o che hanno consentito che vi fosse insegnato, quelli che non hanno mai conosciuto il vostro lavoro.[].

da I Diritti della Scuola, n. 21, 22 Marzo 1925


Lo Statuto del Museo Didattico Nazionale (Ente Morale R. D. 12 Ottobre 1929 - VIII,  n. 1948)

E istituito in Firenze, annesso alla R. Universit, un Museo Didattico Nazionale

Scopi del Museo sono:

1. Formare una raccolta di materiale didattico, italiano e straniero, illustrativo dei mezzi pi acconci chela tecnica moderna offra ai vari insegnamenti [...].
2. Raccogliere prodotti dellattivit scolastica dei fanciulli, e, in genere documenti della vita della scuola italiana [...].
3. Costituire una biblioteca pedagogica sufficientemente ricca [].

da Vita scolastica. Bollettino del Museo Didattico Nazionale


Museo Nazionale della scuola

[] Il R. decreto 26 agosto 1937, n.1570, muta la denominazione Museo didattico nazionale in quella di : Museo Nazionale della scuola e ne formula il nuovo statuto in sostituzione allantico. [] Il Museo Nazionale della scuola [] ha lo scopo di costituire, ai fini di studio e per cooperare allo sviluppo della coscienza pedagogica nazionale, la documentazione dellopera della Scuola italiana dei mezzi e dei metodi con i quali tale opera si compiuta e si compie,nonch di raccogliere tutto il materiale utile per la storia delleducazione e delle istituzioni scolastiche in Italia. [].

da I Diritti della scuola, numero 9, 5 dicembre 1937

[] Il Museo, istituito e diretto dallillustre prof. Giovanni Cal, della R. Universit fiorentina, in base al suo nuovo statuto [] mira a essere non soltanto una mostra storica della vita scolastica italiana, ma anche un centro sperimentale delle istituzioni educative []. Al Museo verr data, dal Municipio di Firenze, una sede pi conveniente nel Palazzo Gerini. [].

da I Diritti della scuola, numero 19, 27 febbraio 1938


Centro didattico nazionale

[]LEccellenza Bottai si interess dei lavori eseguiti nella nuova sede di Palazzo Gerini, e diede disposizione per linaugurazione del Centro, stabilita per il 28 ottobre prossimo [].

Il discorso del ministro Bottai

[] E la Dichiarazione, questa, che consacra un principio inoppugnabile, secondo cui non pu esserci rinnovamento alcuno dalla Scuola, senza formazione degli insegnanti. []  Quando davvero si perviene al convincimento che un metodo frutto darte, che coglie i momenti felici dellintuizione, e di scienza, che coglie i momenti felici della pratica, allora la didattica veramente tecnica. [] E diffusa, diciamolo senza giravolte la tendenza a sottovalutare i problemi della didattica. [] E con gioia, quindi, che io oggi vedo questo vecchio palazzo Gerini trasformato in Centro didattico nazionale, traendo la sua nuova, pi ampia vita da quei documenti, ora ordinati al piano inferiore, che costituirono il Museo didattico, di ricchezza insospettata [].
Ho voluto che il Centro si costituisse come autentico laboratorio della Scuola. Per un convegno sul lavoro, ad esempio, i Centro deve essere attrezzato a trasformarsi in un documentario dellattivit manuale della Scuola. Per un corso dinsegnamento nella scuola materna, sattrezzer in modo da offrire ai convenuti la raccolta pi razionale di quanto s conquistato in questo campo. [] Oltre a dirigere il lavoro degli altri, il Centro deve iniziare un suo proprio lavoro. [] .

da I Diritti della scuola, numero 28, 20 settembre 1941 e numero 4, 10 novembre 1941


Centro Didattico Nazionale di Studi e Documentazione

[] Domenica 26 Febbraio il Ministro Gonella inaugur a Firenze il Centro Didattico Nazionale...la sua rinascita sottintende oggi un diverso concetto della scuola e dell'educazione, concetto improntato al principio della libert e da esso vivificatoamore per l'insegnamento e trasporto verso l'alunno debbono nell'insegnante fondersi ed integrarsi, in modo da rendere la sua azione una cosa viva, capace di penetrare la psicologia dei giovani e di agire su di essa in modo benefico e determinantel'amore per la scuola e la vasta dottrina degli uomini chiamata a formare la Consulta, ha conclusoli Ministro, servir a formare del Centro Didattico Nazionale un mezzo efficientissimo per lo sviluppo della scuola italiana [].

da I Diritti della Scuola, n.11, 15 marzo 1950

 

 

 
Articoli correlati

Un convegno dedicato alla voglia di sperimentare
di Raffaella Carla Ragaglini (11 Novembre 2014)

Piccolo è meglio? Si, ma...
di Stefano Penge (14 Ottobre 2014)

La settimana europea della programmazione
di Giovanni Nulli (13 Ottobre 2014)

Coding e scuola primaria
di Caterina Moscetti (13 Ottobre 2014)

Wedebate: un'esperienza in Rete, con e senza filosofia
di Angela Nadia Cattaneo (29 Settembre 2014)

Imparare a disputare per imparare a convivere
di Raffaella Dal Moro (15 Settembre 2014)

Il Primo Torneo Nazionale Palestra di Botta e Risposta
di Adelino Cattani (01 Settembre 2014)

Il dibattito filosofico a scuola
di Luca Bianchi (01 Settembre 2014)

Intervista a Manuele De Conti
di Francesco Vettori (12 Agosto 2014)

Il progetto Elos
di Maria Giuseppa Lo Bianco (19 Maggio 2014)

L'esperienza in prima persona della controversia
di Francesco Vettori (14 Maggio 2014)

Da gioco del contraddittorio a percorso formativo
di Claudia Cristoforetti (14 Maggio 2014)

La verifica di una sperimentazione a scuola
di Laura Simeon (14 Maggio 2014)

Concorso multimediale HUB School
di Isabel de Maurissens (02 Aprile 2014)

Laula sperimentale Feng Shui dellI.C. San Giorgio
di Ugo Zavanella (01 Aprile 2014)