Indire, sito ufficiale
Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa MIUR
immagine di contorno      Formazione separatore dei progetti      Documentazione separatore barra alta      Didattica separatore barra alta      Comunicazione separatore barra alta Europa
contorno tabella centrale
INTEGRAZIONE

Balbuzie, online la guida con i consigli per l'insegnante

L'Associazione "Vivere senza balbuzie" mette a disposizione gratuitamente su Internet una guida per aiutare gli insegnanti di ragazzi che balbettano

di Costanza Braccesi
16 Dicembre 2010

Il suo nome "... se Giovanni balbetta?" ed  la guida gratuita scaricabile dal sito informativo Balbuzie News dell'Associazione "Vivere senza balbuzie". 

Il testo intende sensibilizzare gli insegnanti, troppo spesso impreparati a lavorare con alunni che presentano difficolt di parola. Insegnanti che molte volte, anche involontariamente, causano disagi o traumi che condizioneranno poi la vita degli studenti da adulti. Tanti consigli pratici sui comportamenti da evitare e sugli atteggiamenti da assumere in classe per aiutare chi soffre di balbuzie ad avere una corretta percezione delle proprie capacit sociali e cognitive.

La guida nasce da un paradosso: se chiediamo a un ragazzo balbuziente in quale situazione sicuro di balbettare, quasi certamente risponder che gli succede a scuola, magari durante le interrogazioni e nonostante una preparazione eccellente. La scuola quindi molto temuta, eppure per gli insegnanti - figure chiave nella vita dei pi giovani anche per la formazione dell'autostima - non prevista alcuna preparazione specifica su come affrontare la balbuzie dei propri alunni. Inoltre ancora troppe volte questo problema viene confuso con la dislessia oppure collegato erroneamente a insicurezza o estrema sensibilit emotiva.

La guida, a cura di Enzo Galazzo - docente ed esperto di balbuzie e rieducazione, nonch Presidente dell'Associazione "Vivere senza balbuzie - vuole quindi essere un concreto tentativo di sensibilizzazione sul tema. Mi sono reso conto che il problema pu essere ridimensionato se chi lo vive circondato da un ambiente favorevole. Realizzare una guida per insegnanti rappresenta nella mia intenzione un passo verso leliminazione di alcune misconoscenze che tanto ostacolano la serenit di chi vive ogni giorno la difficolt di parola, afferma Galazzo. Molte sono le persone che abbandonano la scuola a causa della balbuzie. Molti balbuzienti mal compresi dagli insegnanti decidono addirittura di abbandonare definitivamente la scuola. Per liberare tutta la potenzialit di un ragazzo che balbetta, ma che ha tutte le doti per riuscire nella vita, quindi necessario comprendere come meglio agire in determinate situazioni.

La guida fornisce numerose indicazioni utili, spunti didattici e suggerimenti per gli insegnanti e analizza, in maniera chiara e lineare, i comportamenti che sono assolutamente da evitare, tipo sbuffare quando un ragazzo si blocca nel parlare (pi frequente di quanto si creda) oppure mettergli fretta, completare le parole che non riesce a dire o corrugare la fronte come se stesse parlando un'altra lingua, mettergli un voto che non merita (sia positivo che negativo), relegarlo all'ultimo banco, non farlo leggere a voce alta in classe, trasformare le sue interrogazioni orali in compiti scritti.

Tante anche le testimonianze presenti nella guida: attraverso le parole di Tommaso, Barbara, Paola e di tutti gli altri ragazzi balbuzienti, si comprende un insegnamento profondo, cio che in certi casi bisogna porsi in una situazione di ascolto e di astensione dal giudizio e lasciare che a prendere la parola siano proprio quelle persone che troppo spesso, a torto, sono ritenute incapaci di farlo e vengono relegate nel loro silenzio.

Per registrarti gratuitamente al sito Balbuzie News e scaricare la guida per gli insegnanti "se Giovanni balbetta?" a cura di Enzo Galazzo CLICCA QUI

Nell'ambito della campagna di sensibilizzazione sull'argomento, invitiamo inoltre i Dirigenti Scolastici e gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado di istruzione a prendere visione della comunicazione del 3 Gennaio 2011 a cura dell'Associazione Vivere Senza Balbuzie. 

___________________________________
Per ulteriori info e approfondimenti:
sito web: www.viveresenzabalbuzie.it
sito web: www.balbuzie-news.it
facebook: www.facebook.com/BalbuzieNews
e-mail: info@viveresenzabalbuzie.it
tel. 0931 922355
 

 
Articoli correlati

'Leducazione per combattere lesclusione sociale' Conferenza biennale CESE 2010
di Rudi Bartolini (06 Maggio 2010)

Bando di concorso Tecno-inclusion
di Chiara Paganuzzi (13 Giugno 2006)

La città per i bambini
di Edoardo Malagigi (09 Dicembre 2004)

Conoscere i disturbi della mente per combattere i pregiudizi
di Antonio Sofia (01 Dicembre 2004)

La città e i bambini
di Francesco Vettori (09 Aprile 2004)

L'importanza dell'integrazione nell'educazione degli adulti
di Catia Cantini (05 Aprile 2004)

Gli anziani: cittadini digitali?
di Valentina Piattelli (18 Febbraio 2004)

All'Italia un riconoscimento internazionale
di Laura Coscia (19 Novembre 2003)

Studenti Erasmus con disabilità: l'esperienza di Padova
di Lorenza Venturi (19 Novembre 2003)

Integrazione scolastica e recupero del minore straniero
di Patrizia Lotti (24 Settembre 2003)

Insegni meglio l'italiano se conosci un po' d'albanese
di Patrizia Lotti (11 Settembre 2003)