• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

Isabel de Maurissens

Isabel de Maurissens

Ricercatore

Sono referente della ricerca sulle ‘Reti professionali, modelli formativi e profilo del Dirigente scolastico. Ho un forte interesse verso la metodologia di analisi visuale che sto attualmente sperimentando in ambito educativo. Inoltre, mi occupo per l’Istituto della documentazione interattiva, oltre che della metodologia CLIL.

Attività di ricerca

Ho un interesse specifico per il digital writing e le modalità visuali di rappresentazioni della ricerca e dei suoi risultati che sto sperimentando nel progetto di ricerca sulle reti professionali. Considerando le tecnologie digitali, e in particolare le immagini e i video, come oggetti culturali e non come strumento, è necessario un ripensamento di alcuni metodi di ricerca per poter ampliare – e forse far emergere – aspetti non indagati con i tradizionali mezzi della ricerca qualitativa; in particolare di una nuova metodologia emergente che è la sociologia visuale che incoraggia il ricercatore a pensare anche con gli occhi (Maresca, 1996).

Nell’ambito della ricerca sulle reti professionali, i modelli formativi e il profilo del dirigente scolastico “innovatore”, indago le correlazioni tra la partecipazione alle reti e le possibili ricadute (knowledge transfert) nelle scuole di appartenenza dei dirigenti scolastici, oltre ai possibili modelli formativi. Le reti formali e informali, le cosiddette “retroscene disordinate” (Ball, 2008), più flessibili, possono contribuire al miglioramento della scuola sostenendo i dirigenti scolastici e dando l’opportunità di alleanze culturali, organizzative e pedagogiche tra vari soggetti pubblici e privati (terzo settore).

Per l’Indire mi sono occupata dell’abbandono scolastico (progetto SOS Studenti, con referente Alessandra Anichini), definito da Marco Rossi Doria l’aspetto centrale della scuola italiana.