• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

Luisa Aiello

Luisa Aiello

Ricercatore

Sociologa (PhD), mi sono occupata del rapporto tra nuovi media e processi culturali. Ho analizzato l’esperienza scolastica degli alunni e la loro proiezione verso il mondo del lavoro. Sono stata a lungo insegnante. Dal novembre 2014 all’Indire, studio relazioni sociali, modelli organizzativi e vissuto dell’innovazione.

Attività di ricerca

All’interno del Progetto EDOC@work3.0, che ha coinvolto alcune scuole della regione Puglia, insieme ai colleghi del Nucleo Territoriale di Napoli ho progettato un’indagine che si prefiggeva di analizzare le pratiche attraverso cui prende forma l’innovazione dei modelli pedagogici con l’impiego delle ICT. L’innovazione veniva intesa come un processo che si realizza attraverso la negoziazione all’interno di comunità in cui si elaborano la condivisione dei modi di fare e di interpretare, di apprendere, di costruire le identità individuali e collettive dei partecipanti.

-All’interno dell’indagine PTA “Reti professionali, modelli formativi e profilo del Dirigente scolastico” mi occupo, insieme ad Annalisa Buffardi, di comprendere le dinamiche e i meccanismi di funzionamento delle reti di DS in Italia e di esaminare la relazione tra le pratiche all’interno dei network e i modelli di leadership scolastica.

-Partecipo alla ricerca PTA “Modelli di integrazione per il rapporto scuola-lavoro” e analizzo diversi casi italiani dell’integrazione scuola/lavoro, con particolare riferimento ai sistemi locali non manifatturieri e caratterizzati dalla specializzazione produttiva del Made in Italy (industrie culturali, turistiche, agroalimentari). In particolare, analizzo come Poli Tecnico Professionali, collegamento con ITS e reti di altra configurazione determinano l’adozione, da parte delle scuole che vi sono inserite, di diversi modelli di formazione delle competenze degli alunni. Prendo in esame anche l’influenza di contesti di insegnamento innovativi caratterizzati dall’integrazione scuola/lavoro sull’attività metacognitiva degli alunni e sulle componenti motivazionali dell’apprendimento.

-Nel Progetto Pilota Traineeship sono impegnata in diverse azioni e linee di analisi ipotizzando che i modelli di integrazione tra innovazione sul piano curricolare/didattico e attività in alternanza efficaci e utili a conseguire le finalità delineate nella normativa nazionale debbano avere una natura plurale, in relazione alla pluralità degli obiettivi dell’alternanza scuola lavoro e a vincoli e risorse che caratterizzano sul piano economico, demografico, produttivo, culturale, civile e sociale i contesti territoriali e scolastici.