• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

Formazione docenti neoassunti 2017/18

Ambiente di supporto all’anno di formazione e prova docenti neoassunti e docenti con passaggio di ruolo

Dall’anno scolastico 2014/2015, l’Indire, su incarico della Direzione generale per il Personale Scolastico del MIUR, si occupa della formazione dei docenti neoassunti e con passaggio di ruolo.
In particolare, all’istituto spetta il compito di sviluppare e presidiare l’ambiente online a supporto della formazione che ospita il portfolio digitale e i questionari per il monitoraggio.
In questo anno, si è consolidato il modello, sperimentato nei due anni scolastici precedenti, come previsto dal D.M. 850/2015 e in stretta relazione con le innovazioni introdotte dalla Legge 107/2015 (commi 115-120). Dal 2014 ad oggi sono stati oltre 160.000 i docenti neoassunti e con passaggio di ruolo coinvolti nelle diverse fasi dell’anno di formazione e prova che hanno potuto contare sul sostegno di oltre 80.000 tutor, colleghi docenti già in servizio, che li hanno accompagnati in questo percorso formativo.

Per l’anno scolastico 2017/18 pur rimanendo invariate le caratteristiche portanti del modello formativo, sono state introdotte alcune novità che possono ulteriormente qualificare l’esperienza formativa dei docenti neo-nominati.
Il periodo di formazione resta confermato con un monte ore pari a 50, di cui 20 ore stimate online ed è articolato nelle seguenti fasi:

  • incontri iniziali;
  • stipula del Patto formativo;
  • laboratori formativi (o visite in scuole innovative per 2000 docenti su base volontaria);
  • attività peer to peer, reciproca osservazione in classe tra tutor e docente neoassunto;
  • attività online per la compilazione del portfolio formativo (Bilancio iniziale e finale delle competenze; curriculum formativo; progettazione, documentazione e riflessione su due attività didattiche; documentazione dei Laboratori formativi o della visita presso scuole innovative) e compilazione dei questionari per il monitoraggio;
  • incontro di restituzione finale.

Le principali novità riguardano:

  • l’inserimento, tra i nuclei fondamentali dei laboratori formativi, del tema dello sviluppo sostenibile, come questione di grande rilevanza sociale ed educativa, così come prospettato nei documenti di orientamento delle Nazioni Unite e dell’Unione Europea. Tale attività è sostenuta da appositi contenuti online realizzati da AsVis e messi a disposizione tramite il portale
  • l’inserimento sperimentale di visite di studio in scuole caratterizzate da progetti con forti elementi di innovazione organizzativa e didattica, in grado di presentarsi come contesti operativi capaci di stimolare un atteggiamento di ricerca e miglioramento continui (vedi nota 33989 del 2 agosto 2017 comma C).

Il portale è organizzato in due parti: una sezione pubblica dedicata alle news che si succedono durante l’anno e una parte riservata ai docenti, nella quale svolgere le attività online. È previsto, inoltre, un nuovo spazio per una breve riflessione guidata sull’esperienza relativa ai laboratori formativi territoriali o alle visite nelle scuole innovative e una semplificazione dello spazio dedicato alla progettazione-documentazione-riflessione sulle due attività didattiche.

Informazioni pratiche:

Sei un docente neoassunto o con passaggio di ruolo? Consulta la sezione FAQ con tutte le informazioni sull’iscrizione, primo accesso e attività online.

L’unico canale attivo per ricevere assistenza è il contact center della piattaforma. Si prega di evitare email, pec o telefonate verso altri uffici Indire che non potrebbero fornire alcun supporto. Ogni richiesta di assistenza in merito alle iscrizioni all’ambiente online riceverà un riscontro diretto da parte dell’Indire. In alcuni singoli casi, la risposta del contact center potrebbe non essere immediata, ma sarà evasa nel minor tempo possibile: invitiamo gli utenti ad attendere la risposta senza inviare nuovamente la richiesta.

L’ambiente online resterà a disposizione dei docenti fino alla fine del mese di luglio.