• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

Formazione per il personale scolastico in servizio nelle scuole italiane all’estero

Il 2 ottobre 2018 il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca di concerto con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha pubblicato il Decreto interministeriale 634 con cui stabilisce le linee guida per la formazione necessaria per svolgere servizio nelle scuole italiane all’estero. Il servizio all’estero riguarda un’unica coorte di dirigenti scolastici, docenti e personale amministrativo.

Al personale selezionato è destinata un’iniziativa di formazione, che ha lo scopo di garantire anche ai soggetti che decidono di prestare servizio all’estero la stessa opportunità di sviluppo professionale riservata ai colleghi che operano sul territorio nazionale.

L’Indire su incarico del MIUR e del MAECI ha il compito di progettare e di gestire la formazione per il personale scolastico all’estero che consiste in due momenti distinti:

formazione in ingresso, propedeutica all’inserimento nel nuovo contesto lavorativo, con particolare attenzione alla conoscenze del sistema delle scuole italiane all’estero;
formazione in servizio, ai fini dell’aggiornamento professionale.

L’Istituto assicura la formazione attraverso la realizzazione di una piattaforma online dedicata, finalizzata ad accompagnare docenti, lettori presso le università, dirigenti e personale amministrativo in un’esperienza professionale e personale, supportandoli nel loro processo di ambientamento affinché rafforzino uno spirito proattivo e aperto al dialogo interculturale.

Il piano di formazione si pone l’obiettivo di diffondere la lingua e la cultura italiana all’estero e insieme di costruire percorsi interculturali a partire dal bagaglio delle tradizioni e della cultura del paese di accoglienza.
In particolare, l’ambiente di apprendimento online è caratterizzato da materiali e videolezioni realizzate per l’occasione con l’intenzione di sollecitare la riflessione sui temi dell’apprendimento/insegnamento dell’Italiano L2, delle lingue di contatto, del dialogo interculturale, del Made in Italy e più in generale della cultura italiana, sullo sfondo dello scenario internazionale, plurilingue e multiculturale. È presente, inoltre, un repository digitale che contiene la normativa di riferimento, link a siti e materiali autentici, nonché esempi di best practice nazionali e internazionali.
Per la progettazione e erogazione della formazione, l’Indire si avvale della collaborazione tecnica e del supporto didattico operativo dell’Università Telematica degli Studi IUL.