• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

Nuovi format per la documentazione delle esperienze di innovazione condotte dalle scuole

Nuovi format per la documentazione delle esperienze di innovazione condotte dalle scuole è un progetto di ricerca dell’Indire che indaga sugli strumenti utili a documentare efficacemente i processi d’innovazione nella scuola con l’obiettivo di diffonderli, coglierne le specificità e saperle raccontare. La sua attività è in linea con la storia dell’Istituto, che nasce nel 1925 come Mostra Didattica Nazionale per raccogliere le esperienze formative innovative del tempo.

Nel panorama formativo attuale, uno strumento che offre molteplici possibilità di documentazione è costituito dal linguaggio audiovisivo. I processi di trasformazione dei modelli didattici e organizzativi della scuola sono dinamici e polidimensionali e coinvolgono molteplici soggetti (studenti, docenti, dirigenti, famiglie, stakeholders ecc.). Fino ad oggi, il testo scritto, nella sua linearità, sembra non essere riuscito a restituire appieno questa complessità. Inoltre, su di esso si è fondato quel paradigma trasmissivo del fare scuola che non riesce più a rispondere efficacemente alle sfide della società della conoscenza, meccanismo che anche l’Indire sta cercando di scardinare con i suoi progetti di ricerca. L’audiovisivo e le tecnologie multimediali consentono l’apertura a nuove forme espressive e narrative per documentare processi di innovazione didattica fondati sull’apprendimento attivo e la valorizzazione della creatività. Permettono inoltre di agevolare la comprensione e la trasferibilità dei modelli formativi.

Il progetto vuole definire i format per favorire la convergenza fra:

  • la logica del database, degli elenchi, dei testi non strutturati, dei repositories di buone pratiche;
  • la logica più propriamente narrativa dello storytelling e dello studio di caso;
  • la logica multiforme del “testo sociale”, di una testualità intesa non più come prodotto, ma come processo, in cui la rielaborazione diventa parte integrante del testo stesso. Questo è tanto più interessante in ambito educativo, dove da sempre si lavora re-mediando un testo o un’attività originaria.

A partire dalle possibilità sopra descritte, il progetto intende costruire un sistema di documentazione multimediale e interattivo che supporti, diffonda e generi l’innovazione educativa. In questa prospettiva, la ricerca è orientata a identificare le tipologie di formato (audiovisivo, multimediale, d’interazione uomo-macchina, di relazione sociale) più efficaci per la documentazione di processi dinamici e polidimensionali come quelli legati alla trasformazione dei modelli didattici e organizzativi della scuola e vuole individuare i più idonei al trasferimento dell’innovazione.