• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

23 Dicembre 2020

Attiva la call for paper sul tema Interazione Bambini-Robot

Ad aprile 2021 il convegno nazionale organizzato da Bicocca, INDIRE, Politecnica delle Marche, Associazione Yunik

di Redazione

Fino al prossimo 20 gennaio sarà possibile inviare la propria candidatura per il convegno “IBR21 – Interazione Bambini Robotica 2021”, che si terrà in modalità online il 13 e 14 aprile 2021.

L’evento, organizzato da Università degli Studi di Milano-Bicocca, Università Politecnica delle Marche, INDIRE e Associazione Yunik, sarà l’occasione per presentare interventi di ricerca e scientifici sui temi legati all’interazione bambino-robot, con particolare riferimento alle applicazioni psico-pedagogiche della robotica, alle metodologie di utilizzo, alle tecnologie in campo, alle implicazioni e ai presupposti scientifici, filosofici, sociali, culturali.

Per completare la domanda di partecipazione è necessario inviare un abstract del proprio intervento (in italiano, lunghezza massima 2000 caratteri, con eventuale bibliografia compresa) in formato PDF, attraverso la piattaforma Easychair.

L’evento di aprile 2021 prevede, oltre alla presentazione di contributi scientifici, due workshop rivolti a insegnanti, educatori, operatori socio-educativi e due tavole rotonde.

Il filo conduttore del convegno è la robotica, che trova una sempre maggiore applicazione in contesti frequentati da bambini di ogni età per finalità educative, didattiche, terapeutiche e di intrattenimento. Nelle scuole, e in ambiti di apprendimento non scolastico, vengono sempre più spesso svolte attività di costruzione e programmazione robotica mirate all’affinamento di capacità cognitive, sociali e disciplinari. Il ruolo che l’interazione con robot umanoidi può svolgere nel potenziamento di capacità cognitive e motorie in persone affette da disabilità di vario tipo – tra cui quelle legate allo spettro autistico – è al vaglio della ricerca internazionale. I robot sono ormai parte del cosiddetto mondo dell’“edutainment” e si moltiplicano le possibilità, per i bambini, di entrare in contatto e di interagire con dispositivi robotici.

Gli autori potranno scegliere di collocare il proprio intervento anche in una delle seguenti sessioni speciali:

  • Robot come mediatori laboratoriali per l’educazione mediale e alla tecnologia;
  • Robotica e comunità vulnerabili;
  • La logica e la psicologia della programmazione;
  • La robotica: definizioni, conoscenze e tecnologie da introdurre fin dalla Primaria.

 

Per informazioni e approfondimenti: https://ibr21.unimib.it/