• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

20 Luglio 2022

La relazione scuola-lavoro tra tradizione e innovazione. Disponibili online due pubblicazioni INDIRE

di Costanza Braccesi

È disponibile gratuitamente per il download (basta registrarsi sul sito dell’editore e cliccare sul link “PressOnLine”) il volume Carocci Scuola lavoro e territorio. Tradizione e innovazione nei percorsi formativi dei giovani e degli adulti, a cura dei ricercatori INDIRE Annalisa Buffardi e Fausto Benedetti.

Il libro, arricchito dai contributi di Stefania Sansò, Annamaria Cacchione, Ciro D’Ambrosio e Patrizia Garista, propone una serie di esperienze e di riflessioni sul rapporto tra il mondo della scuola e quello del lavoro nel contesto dei mutamenti sociali, culturali, produttivi ed economici del nostro tempo. Lo scenario presentato è il risultato di un’indagine sull’Alternanza scuola-lavoro negli anni immediatamente precedenti il passaggio verso la definizione dei Percorsi per lo sviluppo delle competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO).
La prima parte del volume è dedicata alla relazione tra scuola secondaria superiore e lavoro, partendo dall’analisi di undici casi concreti riferiti ad altrettanti istituti tecnici e professionali italiani. Le esperienze prese in esame hanno avuto come oggetto percorsi finalizzati alla realizzazione di servizi o prodotti innovativi, perlopiù in ambito tecnologico o comunque ricollegabile alla digitalizzazione dei processi.
La seconda parte si concentra sulla relazione fra scuola e lavoro con riferimento all’educazione degli adulti e, in particolare, alle attività svolte con gli studenti adulti dai Centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA).
Attraverso le analisi realizzate nei due segmenti di istruzione, il testo prova a calarsi all’interno della complessità della questione educativa nei suoi legami con il presente e con il futuro, nell’apertura alle innovazioni e al cambiamento. L’attenzione degli autori è posta sugli elementi che, nelle esperienze analizzate nel panorama nazionale, appaiono come centrali nella realizzazione di un’alternanza scuola lavoro che si attua oggi in un contesto profondamente trasformato dai mutamenti economici, sociali e culturali.

Scarica e leggi gratuitamente il volume sul sito dell’editore Carocci >>

 

 

Disponibile anche un opuscolo sulle esperienze realizzate nelle scuole

Sempre sugli stessi temi e nell’ambito della medesima ricerca INDIRE, segnaliamo inoltre l’uscita dell’opuscolo Scuola, lavoro, territori. Idee e tecnologie nelle pratiche scolastiche, a cura della ricercatrice Annalisa Buffardi con il contributo di Stefania Sansò, Ciro D’Ambrosio e Luisa Aiello, che descrive le esperienze portate avanti dalle singole scuole, evidenziandone il percorso progettuale e il prodotto/servizio realizzato. Si tratta di prodotti o servizi – basati sull’utilizzo delle tecnologie – che mettono in campo la capacità dei ragazzi di immaginare soluzioni creative per le questioni sociali e ambientali più strettamente attuali. Le scuole coinvolte nell’indagine sono state selezionate in seguito a un’indagine che ha puntato a individuare i casi potenzialmente innovativi sul versante tecnologico e più significativi in relazione all’area delle competenze imprenditoriali e di cittadinanza globale. Ciascun caso presenta l’articolazione degli elementi didattici, metodologici e tecnologici, dando ampio spazio al territorio e ai soggetti partner (aziende locali, multinazionali, associazioni o enti territoriali) che assumono sempre un ruolo centrale nell’interazione con le scuole.

Scarica e sfoglia l’opuscolo >>

 

 

Il progetto di ricerca

Entrambe le pubblicazioni nascono con l’obiettivo di diffondere i risultati del lavoro portato avanti dal gruppo di ricerca INDIRE con il progetto PON “Scuola, lavoro, territori. Idee e tecnologie nelle pratiche scolastiche” e dalla volontà di far emergere la grande capacità della scuola di prendere parte attiva alle trasformazioni sociali, tecnologiche e occupazionali contemporanee. Alla base dell’indagine, il bisogno di sostenere la capacità degli studenti di immaginare un futuro desiderabile valorizzando quelle competenze creative in grado di trasformare le idee in azione e il pensiero in soluzioni etiche e sostenibili.

Vai alla pagina del progetto “Modelli innovativi di alternanza scuola lavoro” >>