• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

23 Gennaio 2023

Giornata della memoria 2023: le nuove iniziative de “La scuola allo schermo”

di Francesca Caprino

Anche quest’anno «La scuola allo schermo», l’iniziativa INDIRE dedicata alla promozione dell’uso del cinema e dell’audiovisivo nella scuola, propone risorse e spunti per parlare nelle scuole della Shoah, risorse che saranno pubblicate in una sezione dedicata dell’omonimo portale a partire da lunedì 23 gennaio.
Si inizia con un’intervista di Pamela Giorgi al regista Giorgio Treves, figlio di genitori scampati all’olocausto e autore di due pellicole dedicate a questo tema: “1938diversi” del 2018 e “La croce e la svastica” del 2022. Il primo lavoro, uscito nelle sale in occasione degli ottanta anni dalla promulgazione delle leggi razziali e realizzato grazie a un paziente lavoro di ricerca storica su fonti scritte e testimonianze orali, alterna interviste a testimoni chiave e intellettuali, come Liliana Segre, Rosetta Loy, Roberto Herlitzka, Sergio Luzzatto, Michele Sarfatti, Luciana Castellina e Walter Veltroni a filmati d’epoca e a delicate animazioni che ricreano l’atmosfera dell’epoca e, allo stesso tempo, mediano la crudezza dei contenuti. Il documentario ricostruisce la storia delle leggi razziali e il ruolo che molti italiani ebbero nel collaborare ai rastrellamenti e alle persecuzioni, avventurandosi sul terreno del presente dove, ancora una volta, riaffiorano impulsi antisemiti e negazionisti.
“La croce e la svastica” parla, invece, di una storia meno conosciuta ovvero la deportazione di oltre 2.800 cristiani (cattolici, protestanti, ortodossi e testimoni di Geova). Giorgio Treves inizia il suo lavoro di ricerca dalla consultazione dagli archivi segreti del Vaticano, indagando, anche grazie a testimonianze dirette, il ruolo ambiguo tra la Chiesa e il nazifascismo. In entrambi i lavori l’autore decostruisce il mito secondo il quale le leggi razziali furono una mera conseguenza dell’alleanza tra l’Italia fascista e la Germania nazista, cercando di fare i conti con il passato.
Sul portale sarà, inoltre, pubblicata una videolezione in forma di “tutorial” di Elisabetta L’Innocente, insegnante, autrice cinematografica e collaboratrice INDIRE, che illustrerà le strategie, gli strumenti e i risultati di “Love Memory Bag” un progetto di laboratorio storico dedicato alla shoah iniziato, nei precedenti anni scolastici , presso un gruppo di piccole scuole abruzzesi in collaborazione con il Museo NINA e proseguito nel corrente anno presso un istituto tecnico tecnologico di istruzione superiore, il Primo Levi di Sant’Egidio (Teramo) con la guida della dirigente scolastica Lucia Condolo.
Il progetto si distingue per l’originalità del metodo adottato che ha affiancato il lavoro su fonti primarie, le foto e le lettere di due coniugi tedeschi Margarete Wagner e Ignaz Hain, studentessa di famiglia cattolica lei, promettente avvocato ebreo lui, scappati dalla Germania nazista in Italia, e qui internati nel campo di Civitella del Tronto, con la creazione da parte degli studenti, di una memory box interattiva e immersiva, che è attualmente esposta presso l’atelier Heartthrob di Giulianova e che comprende prodotti audiovisivi realizzati con l’utilizzo dei programmi di intelligenza artificiale di ultima generazione.
Nella sezione dedicata alla Giornata della Memoria è inoltre già presente una rassegna di nove film e cortometraggi dedicata a questo tema e visibili gratuitamente e il link alla mostra virtuale
A ottanta anni dalle leggi razziali del fascismo (1938-2018)”.

Ricordiamo infine che nel gruppo Facebook della “Scuola allo schermo” saranno pubblicate con regolarità notizie relative alle iniziative di commemorazione della Giornata della Memoria che facciano uso del cinema e dell’audiovisivo.

 

VISITA LA SEZIONE DEDICATA ALLA “GIORNATA DELLA MEMORIA”>>

 

Risorse utili: