• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

19/09/2008

Educare alla cittadinanza e alla partecipazione

Intervista a Giuditta Previti, Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo Via delle...

Leggi tutto

25/06/2008

Scenari futuri degli ambienti di apprendimento

Lei ha sostenuto che il futuro degli spazi dell’apprendimento trova risposta nel design...

Leggi tutto

17/01/2008

Un legame da valorizzare

La scuola come edificio e ambiente di lavoro inserito in un territorio implica aspetti...

Leggi tutto

05/07/2007

Abitare la scuola

Indire è un istituto che si rivolge alla scuola e al suo rinnovamento con una serie di...

Leggi tutto

19/06/2007

Lo spazio a scuola: il contributo dell’esperienza Montessori

Qual è il significato del concetto montessoriano di “ambiente preparato”, riferito...

Leggi tutto

08/06/2007

Una nuova occasione didattica

Il ruolo dello spazio nella scuola secondaria è troppo spesso fortemente penalizzato e...

Leggi tutto

29/11/2006

L’ecosistema educativo a scuola

I più recenti documenti europei e i risultati del dibattito internazionale spingono...

Leggi tutto

14/11/2006

Misurare i risultati: cresce la cultura ambientale a scuola

Il termine sviluppo sostenibile, nella sua accezione più diffusa si riferisce alla...

Leggi tutto

29/07/2005

Spazio scuola: il punto di vista della pedagogia

Ormai da più parti si parla di rinnovamento dell’ambiente scuola, della necessità di...

Leggi tutto
08/05/2020

L'editoriale

di Flaminio Galli

Le misure di contenimento messe in atto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 hanno di fatto sospeso in Italia e nel resto d’Europa molte delle attività legate al Programma Erasmus+. In questo momento è importante dare un segnale per il futuro. È bene farlo ora, perché il rischio è che venga messo in discussione il Programma in un momento di difficoltà mondiale. Il Programma Erasmus+ si fonda su due elementi imprescindibili: la mobilità e la conoscenza. Sono due valori che hanno animato, dal 1987 a oggi, lo spirito di oltre 10 milioni di persone in Europa...... continua »

Leggi tutti gli editoriali