• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

16/04/2015

EUN, appuntamento in Rete

Come coinvolgere i genitori nell'utilizzo del tablet a scuola Questa la questione sulla...

Leggi tutto

15/04/2015

L’Indire a Bari con il progetto VALeS

Giovedì 16 e venerdì 17 aprile a Bari l'Indire organizza il seminario di formazione...

Leggi tutto

14/04/2015

EPALE, il 15 aprile a Bruxelles il lancio della piattaforma

Il 15 aprile è in programma a Bruxelles la conferenza di lancio di EPALE (Electronic...

Leggi tutto

13/04/2015

Tutto pronto a Firenze per il ”Festival dei Bambini”

  Dal 17 al 19 aprile Firenze ospita la seconda edizione del Festival dei Bambini...

Leggi tutto

10/04/2015

Erasmus+ Indire al Festival d’Europa

Dal 6 al 10 maggio torna a Firenze il Festival d'Europa, promosso da Agenzia nazionale...

Leggi tutto

10/04/2015

La cultura della sicurezza nelle scuole all’Earth Day 2015

  Diffondere la cultura della sicurezza nelle scuole italiane, formando gli...

Leggi tutto

10/04/2015

La scuola come sistema aperto

“Dentro/fuori la scuola” è una delle 12 idee proposte dal Movimento delle...

Leggi tutto

09/04/2015

Giovanni Biondi al seminario PAIDEIA

Venerdì 10 aprile, all'Istituto di Istruzione Superiore "Russell-Newton" di Scandicci...

Leggi tutto

09/04/2015

A Ravenna una mostra sull’infanzia del primo Novecento

Inaugura venerdì 10 aprile nella galleria del Museo della battaglia del Senio, in piazza...

Leggi tutto
08/05/2020

L'editoriale

di Flaminio Galli

Le misure di contenimento messe in atto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 hanno di fatto sospeso in Italia e nel resto d’Europa molte delle attività legate al Programma Erasmus+. In questo momento è importante dare un segnale per il futuro. È bene farlo ora, perché il rischio è che venga messo in discussione il Programma in un momento di difficoltà mondiale. Il Programma Erasmus+ si fonda su due elementi imprescindibili: la mobilità e la conoscenza. Sono due valori che hanno animato, dal 1987 a oggi, lo spirito di oltre 10 milioni di persone in Europa...... continua »

Leggi tutti gli editoriali