• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

08/11/2022

eTwinning Initial Teachers Education, in streaming la conferenza annuale e la cerimonia di premiazione

Equipping Future Teachers with Collaborative, Inclusive and Sustainable Professional...

Leggi tutto

07/11/2022

Media Education nelle piccole scuole: i prossimi webinar del progetto “Sentieri e linguaggi”

Proseguono gli appuntamenti del progetto "Sentieri e Linguaggi" (nato in seno...

Leggi tutto

07/11/2022

La Tavola Periodica delle Competenze

La Tavola Periodica delle Competenze è uno strumento che si propone di riassumere la...

Leggi tutto

03/11/2022

Dispersione scolastica, a Roma un seminario per contrastare il fenomeno

Dal 9 al 10 novembre Roma ospita il seminario nazionale "Non dis-perdersi Azioni di rete...

Leggi tutto

03/11/2022

Service Learning, un approccio pedagogico per contrastare la povertà educativa e collaborare col territorio

Venerdì 11 novembre il movimento delle Avanguardie educative organizza un webinar...

Leggi tutto

02/11/2022

Da STE(A)M IT tante risorse digitali utili e gratuite per avvicinare i giovani alle scienze

STE(A)M IT è un progetto europeo, di cui INDIRE è partner, nato alla fine del 2019 per...

Leggi tutto

02/11/2022

I calendari scolastici europei nel nuovo rapporto della rete Eurydice

Com’è organizzato l’anno scolastico nell'UE Nonostante alcune differenze, i Paesi...

Leggi tutto

01/11/2022

A Roma celebrata la giornata nazionale “Giovani e Memoria”

Sono stati oltre 150 i ragazzi protagonisti della Prima Giornata Nazionale “Giovani e...

Leggi tutto

28/10/2022

Chiusura uffici 31 ottobre

Informiamo gli utenti che lunedì 31 ottobre le sedi Indire/Erasmus+ di Firenze, Torino,...

Leggi tutto
08/05/2020

L'editoriale

di Flaminio Galli

Le misure di contenimento messe in atto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 hanno di fatto sospeso in Italia e nel resto d’Europa molte delle attività legate al Programma Erasmus+. In questo momento è importante dare un segnale per il futuro. È bene farlo ora, perché il rischio è che venga messo in discussione il Programma in un momento di difficoltà mondiale. Il Programma Erasmus+ si fonda su due elementi imprescindibili: la mobilità e la conoscenza. Sono due valori che hanno animato, dal 1987 a oggi, lo spirito di oltre 10 milioni di persone in Europa...... continua »

Leggi tutti gli editoriali