• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

POR-FSE Sicilia

Nel 2019, Regione Siciliana e Indire hanno siglato una Convenzione per promuovere una sinergia nella gestione dei fondi Erasmus+ con quelli del Fondo Sociale Europeo destinati all’istruzione e alla formazione.

L’iniziativa, finanziata dall’Asse III “Istruzione e formazione” della programmazione 2014-2020 del POR FSE Sicilia, punta a incentivare e supportare la collaborazione delle scuole e degli Atenei siciliani con quelli della riva sud del Mediterraneo (Tunisia, Marocco, Algeria, Giordania), favorendo lo scambio di buone pratiche, la definizione di progettualità congiunte, lo sviluppo del networking tra i vari Istituti e il potenziamento dell’offerta formativa dell’isola. L’obiettivo è quello di aumentare i flussi in entrata e in uscita e di dare vita a una mentalità sempre più aperta e internazionale, in grado di favorire lo scambio di nuove pratiche, l’innovazione data da una circolazione virtuosa delle idee, l’inclusione e l’integrazione fra i popoli.

Nell’ambito della Convenzione, Indire, in qualità di Organismo Intermedio, realizza le seguenti tipologie di intervento:

  • interventi per il sistema universitario siciliano, finalizzati al rafforzamento e all’ampliamento delle opportunità di mobilità per l’apprendimento individuale e al consolidamento di una rete fra le Università siciliane;
  • interventi per le scuole secondarie di secondo grado, per favorire la mobilità di docenti e alunni, la cooperazione per l’innovazione e gli scambi di buone pratiche;
  • interventi per la cooperazione, con lo scopo di rafforzare la cooperazione del sistema scolastico e universitario siciliano, in particolare con omologhe realtà educative di altri Paesi del Mediterraneo.

Il Programma Erasmus+ costituisce uno strumento strategico per il raggiungimento di questi obiettivi. In particolare con l’azione KA103 (Mobilità in Europa dell’Istruzione Superiore),che consente a studenti e personale docente di effettuare periodi di studio all’estero presso un’Istituzione universitaria europea; con l’azione KA107 (Mobilità internazionale extra EU dell’Istruzione Superiore),che permette a studenti e personale docente la mobilità in-out con altri continenti (extra UE); con l’azione KA101 (Mobilità per docenti delle scuole) che offre ai docenti attività di insegnamento, corsi, job shadowing in scuole partner europee; e, infine, con eTwinning, la più grande community digitale europea di insegnanti attivi in progetti di collaborazione tra scuole.

Gli obiettivi dell’iniziativa sono molteplici: creare un percorso di internazionalizzazione che dalla scuola arrivi fino a università e AFAM, incentivare la partecipazione delle classi economicamente e socialmente svantaggiate e i Paesi logisticamente disagiati, attrarre studenti dall’estero per coinvolgerli nelle aree di eccellenza siciliane (Agraria, Enologia, Architettura, Beni culturali, Ingegneria navale, ecc.), rendere la Sicilia un riferimento per i Paesi della sponda sud del Mediterraneo valorizzandone il sistema scolastico e universitario.

Coinvolgere gli studenti stranieri in progetti realizzati sul territorio siciliano però rappresenta certamente un valore aggiunto per il contesto siciliano in relazione al potenziamento culturale del personale coinvolto nelle attività e degli studenti italiani, destinatari dei percorsi. Ma anche nei confronti della qualità dell’offerta didattica, poiché il coinvolgimento di partecipanti provenienti da ambiti culturalmente differenti contribuisce a dare alla formazione una nuova dimensione internazionale, aperta all’interdisciplinarità, all’inclusione e alla convivenza pacifica tra i popoli. Inoltre, pone al corpo docente sfide nuove e interessanti, come ad esempio l’adozione di metodologie didattiche adatte a classi plurilingue e multiculturali e contribuisce al potenziamento del successo degli atenei nella competizione globale tra istituti di formazione terziaria, uno dei fattore chiave per l’attrattività di un territorio.

 

Attività per l’Istruzione superiore

  • Incremento del numero borse di studio per l’Istruzione Superiore (KA103) per tutti gli Atenei siciliani, Istituti AFAM ed ITS partecipanti.
  • Incremento del numero borse di studio per la mobilità extra UE (KA107) per tutti gli Atenei siciliani e gli Istituti AFAM e ITS partecipanti, sia relativamente alla mobilità outgoing che a quella incoming. Viene data assoluta priorità alla progettazione di mobilità con Paesi della riva Sud del Mediterraneo (Tunisia, Marocco, Algeria, Giordania).
  • Aumento del valore delle borse di studio per gli studenti economicamente svantaggiati (in base ai parametri ISEE).
  • Attività di cooperazione tra l’Istruzione superiore siciliana e quella dei Paesi dell’area sud del Mediterraneo anche in mobilità virtuale (progetti per attività didattiche online nell’ambito di Intensive Study Programmes / Summer Schools, progetti di ricerca su aree di interesse comuni con gli Istituti esteri, funzionali ad attivare collaborazioni di lungo periodo).

 

Attività per la scuola

  • Incremento della mobilità di docenti e staff delle scuole (per l’annualità 2019 si è ricorsi al bando emanato nell’ambito di Erasmus+ e si è proceduto con lo scorrimento della graduatoria dell’azione KA101).
  • Incremento della mobilità degli alunni delle scuole siciliane attraverso eTwinning, assegnando alle scuole più performanti sulla piattaforma, attraverso apposito bando, un contributo per la mobilità fisica degli studenti e dei loro docenti presso le scuole straniere partner. Le scuole iscritte su eTwinning vengono invitate a rispondere a un bando ad hoc, presentando un progetto di mobilità degli alunni in una delle scuole partner con cui la scuola siciliana ha un progetto eTwinning attivo. In base ad una griglia di criteri, l’Agenzia Erasmus valuta tali progetti e può offrire un contributo alla scuola per consentire la mobilità degli alunni. Laddove vi siano progetti eTwinning con paesi della sponda Sud del Mediterraneo, questi avranno la priorità.

 

Attività di promozione e valorizzazione

Indire si impegna della promozione dell’internazionalizzazione del sistema siciliano attraverso contatti con Ambasciate e Istituti di Cultura Italiana presenti nei Paesi della riva Sud, oltre a utilizzare i contatti già esistenti della rete eTwinning. Alcune scuole siciliane iscritte a eTwinning partecipano già come partner in progetti che coinvolgono scuole di Paesi del Mediterraneo: l’obiettivo è di allargare il contesto geografico coinvolgendo sempre più scuole regionali e sempre più Paesi.

Le attività del progetto sono promosse attraverso il sito web “Study in Sicily”, i siti collegati e i social network Indire (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flickr). Le migliori pratiche o storie di successo riceveranno un riconoscimento di qualità e saranno ulteriormente valorizzate sui social, sulle varie piattaforme e durante gli eventi.

Indire garantisce un’attività di supporto e consulenza ai potenziali beneficiari attraverso diversi canali:

  • helpdesk telefonico o tramite email;
  • consulenze ad hoc tramite appuntamenti in presenza, nel corso delle giornate informative;
  • webinar su tematiche specifiche;
  • redazione di brevi guide e vademecum in italiano;
  • produzione di video tutorial

La valutazione dei progetti viene attuata nel rispetto di quanto previsto dal documento “Criteri di selezione delle operazioni finanziate dal FSE ex Art 110 par. 2.a) Regolamento (UE) n. 1303/2013”, adottato nel corso del Comitato di Sorveglianza del 10/06/2015 e aggiornato a seguito della procedura scritta n.11/2018 nota prot. n. 16780 del 12/03/2018, mentre  i controlli amministrativi sono realizzati sulla base di quanto disposto dall’art. 125 Reg. UE 1303/2013 e in coerenza con le procedure individuate dall’Autorità di Gestione.

La Convenzione individua l’INDIRE quale Organismo Intermedio per l’attuazione di interventi a valere sull’Asse III “Istruzione e Formazione”, priorità 10i), obiettivo specifico 10.2) Miglioramento delle competenze chiave degli allievi, Azione 10.2.3 Azioni di internazionalizzazione dei sistemi educativi e mobilità (CUP – B69F19000150006) e sull’Asse V “Assistenza tecnica”, obiettivo specifico 5.A) Rafforzare i processi di programmazione, attuazione, gestione, monitoraggio, controllo e sorveglianza degli interventi previsti dal programma operativo, ed obiettivo specifico 5.B) Migliorare il sistema di valutazione delle operazioni previste dal PO – (CUP – B69F19000160006), ai sensi dell’art. 123 del Regolamento (UE) n. 1303/2013.