NOTIZIE

10 marzo 2015

La Rete delle Avanguardie educative raggiunge 150 scuole

Si ricorda che l'interesse pubblico del movimento esclude soggetti privati o partnership commerciali

di Redazione


Il Movimento delle Avanguardie educative continua a crescere: oggi la rete può contare su 150 scuole che hanno deciso di intraprendere un percorso di innovazione che parte dal basso e fa della condivisione e del trasferimento delle esperienze il punto di forza del Movimento. A tal fine, è attivo il form per inviare proposte di innovazione, esperienze significative di sperimentazione avviate dalle scuole, che arricchiranno la galleria delle prime 12 idee in diffusione.

A breve, sul sito delle Avanguardie, saranno rese disponibili indicazioni operative rispetto alle tempistiche, alle modalità e agli strumenti sui percorsi di assistenza/coaching previsti per le scuole che hanno deciso di aderire al Movimento.

La crescita della Rete sta facendo crescere l’interesse di molti, anche di alcune aziende private che si fanno avanti per offrire i propri servizi. A questo proposito, sottolineiamo che le Avanguardie educative sono un movimento composto da soggetti pubblici (costituito dall’Indire e da 22 Istituti scolastici fondatori) non collegato a realtà private o partner commerciali che operano per fini di lucro. In tal senso, l'Indire e tutte le scuole del movimento non si fanno in alcun modo promotori di iniziative che coinvolgono soggetti privati. Eventuali collaborazioni con aziende o associazioni private sono condotte dalle singole scuole nell'ambito della loro autonomia. In ogni caso, le realtà che operano con finalità commerciali non fanno parte del Movimento e non esistono fornitori privilegiati delle Avanguardie educative.

L'attività del Movimento delle Avanguardie Educative infatti è di interesse pubblico, esclusivamente culturale e finalizzata alla trasformazione attiva del modello scolastico attraverso la sperimentazione. Aderire alla Rete significa ripensare insieme la scuola favorendone il potenziale creativo e migliorando l'interazione tra docenti, studenti e territorio.

 

 

 

vedi tutte le notizie
LOGO ALERT

'Teach different!': l'Indire a EM&MITALIA2015

I ricercatori dell'Istituto sono protagonisti (online e in presenza) della multiconferenza di Genova su e-learning e media education.

di Costanza Braccesi

Dieci anni di eTwinning in Italia, tutti i numeri dal 2005

Pi¨ che raddoppiati negli ultimi tre anni gli iscritti alla piattaforma europea di gemellaggi elettronici fra scuole.

di Elena Maddalena

eTwinning, ripartono i seminari regionali di formazione

Appuntamento nelle scuole di tutta Italia per gli incontri sulla community di gemellaggio elettronico fra le scuole d'Europa.

di Lorenzo Mentuccia

IUL: aperte le iscrizioni al Master di II livello per i Dirigenti Scolastici

Il corso Ŕ organizzato insieme a Indire, UniversitÓ degli Studi di Firenze e Associazione Nazionale Dirigenti.

di Luca Rosetti

IUL: aperte le iscrizioni al Master in 'Musica Primaria'

Ideato insieme al Conservatorio di Musica 'Luigi Cherubini' di Firenze per i futuri docenti della scuola primaria e dell'infanzia.

di Luca Rosetti
iscriviti a indireALERT

archivio numeri precedenti