• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

5 Novembre 2019

Erasmus+, uscita la nuova Call 2020

In arrivo 3 miliardi di euro, con un incremento del 12% rispetto al 2019

di Elena Maddalena

">

Oggi la Commissione europea ha pubblicato l’Invito a presentare proposte Erasmus+ per il 2020, ultimo anno dell’attuale programma.

Il budget previsto è di oltre 3 miliardi di euro, con un incremento del 12% rispetto al 2019 e ancora più opportunità per i giovani europei di studiare, formarsi e acquisire esperienza professionale all’estero. Nell’ambito dell’Invito, la Commissione lancerà un secondo progetto pilota sulle Università europee. Inoltre, l’UE mira a creare 35mila opportunità per gli studenti e lo staff di istituzioni africane nell’ambito dell’Alleanza Africa-Europa per gli investimenti sostenibili e l’occupazione.

Qualsiasi ente pubblico o privato attivo nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport può richiedere finanziamenti per le candidature. Insieme all’Invito, la Commissione ha pubblicato anche la Guida al programma Erasmus+ in tutte le lingue ufficiali dell’UE. La Guida fornisce ai candidati dettagli sulle opportunità nell’istruzione superiore, nell’istruzione e formazione professionale, nell’istruzione scolastica e degli adulti, gioventù e sport.

 

Università europee
Le prime 17 università europee sono state selezionate a giugno 2019 e sono in procinto di iniziare le loro attività. L’iniziativa sarà al centro di un evento della Commissione europea il prossimo 7 novembre, giorno in cui tutte le università europee selezionate si riuniranno per la prima volta per scambiare informazioni e discutere la strada da seguire con studenti, rettori e ministeri responsabili dell’istruzione superiore.

Istruzione, formazione professionale e apprendimento degli adulti
Questo sarà il terzo anno dei partenariati per lo scambio di scuole, un’azione Erasmus+ che offre opportunità di scambio ad alunni e a insegnanti. Negli ultimi due anni hanno partecipato più di 15mila persone, nel 2020 altre 9mila ne avranno la possibilità. Nell’istruzione e nella formazione professionale, gli investimenti si concentrano su ErasmusPro, un’opportunità per studenti e apprendisti di trascorrere da tre mesi a un anno all’estero, sviluppando competenze professionali e linguistiche. Dal suo lancio nel 2018, ErasmusPro è riuscito ad aumentare l’interesse per tirocini a lungo termine nell’istruzione e formazione professionale e ha supportato oltre 12mila studenti all’anno. Il sostegno aiuterà anche a istituire centri pilota transnazionali di eccellenza di istruzione e formazione professionale che lavoreranno a stretto contatto con altri settori dell’istruzione e della formazione, con la comunità scientifica e con le imprese per sviluppare programmi di alta qualità incentrati sulle competenze settoriali. Nell’apprendimento degli adulti, il sostegno finanziario aiuterà a creare o a rafforzare reti regionali o nazionali di staff impegnato nel settore, in modo da poter avere un numero maggiore di progetti di qualità nel prossimo programma Erasmus.

Ulteriori opportunità nell’Alleanza Africa-Europa
Come nel 2019, anche l’Invito Erasmus+ di quest’anno punta a sostenere gli scambi di studenti e personale dall’Africa. Al momento ci sono stati già oltre 26mila scambi, ma l’obiettivo è quello di supportare 35mila persone entro il 2020, come annunciato nell’Alleanza Africa-Europa per gli investimenti sostenibili e l’occupazione. Le università possono inoltre presentare domanda per progetti di Capacity Building nell’ambito dell’istruzione superiore e contribuire alle raccomandazioni formulate durante la recente conferenza Africa-Europa sulla collaborazione nell’istruzione superiore.

 

Invito a presentare proposte 2020 (ITA) >>

Guida al Programma Erasmus+ (ITA) >>

 

 

Altri link utili: