• it
  • en
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

29/07/2021

Rivista “IUL Research”, nuovo fascicolo sulle conseguenze del Covid 19 in ambito formativo

È stato pubblicato il nuovo fascicolo della rivista scientifica IUL...

Leggi tutto

28/07/2021

Al via l’8 settembre la Summer School di Avanguardie Educative

Quattro giornate dedicate a illustrare esperienze di innovazione nell’ambito di...

Leggi tutto

28/07/2021

L’Università telematica IUL apre le iscrizioni per il nuovo anno accademico 2021/2022

Sono aperte le iscrizioni al nuovo anno accademico dell’Università Telematica degli...

Leggi tutto

27/07/2021

“Educational Technology During the Pandemic and Beyond”. Il webinar sul futuro di un’educazione sostenibile

Mercoledì 28 luglio si svolge online il primo convegno internazionale organizzato...

Leggi tutto

27/07/2021

La piccola scuola come Learning-hub: aperta la call per il Quaderno n.3

"Civic centre", scuola di comunità o scuola di prossimità sono modi diversi di...

Leggi tutto

26/07/2021

Attiva la call for paper per la Conferenza IARTEM

Fino al 20 settembre sarà possibile inviare la candidatura per partecipare al convegno...

Leggi tutto

22/07/2021

L’impatto di eTwinning sullo sviluppo professionale dei docenti in Italia. Online i risultati della ricerca Indire-UniFI

Sono disponibili online i primi dati della ricerca “L’impatto di eTwinning sullo...

Leggi tutto

21/07/2021

Piccole Scuole in azione per gli obiettivi dell’Agenda 2030

"Piccole Scuole in azione per gli obiettivi dell’Agenda 2030" curato da Francesca De...

Leggi tutto
08/05/2020

L'editoriale

di Flaminio Galli

Le misure di contenimento messe in atto per fronteggiare l’emergenza Covid-19 hanno di fatto sospeso in Italia e nel resto d’Europa molte delle attività legate al Programma Erasmus+. In questo momento è importante dare un segnale per il futuro. È bene farlo ora, perché il rischio è che venga messo in discussione il Programma in un momento di difficoltà mondiale. Il Programma Erasmus+ si fonda su due elementi imprescindibili: la mobilità e la conoscenza. Sono due valori che hanno animato, dal 1987 a oggi, lo spirito di oltre 10 milioni di persone in Europa...... continua »

Leggi tutti gli editoriali