• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

Letizia Cinganotto

Letizia Cinganotto

Ricercatore

Sono laureata in lingue e letterature straniere, ho conseguito un PhD in Linguistica sincronica, diacronica e applicata, discutendo una tesi sulla metodologia CLIL. Ho inoltre conseguito diversi master e corsi di perfezionamento in glottodidattica, didattica delle lingue straniere, Italiano L2 e didattica digitale e multimediale.

Attività di ricerca

Le mie aree di ricerca riguardano la didattica delle lingue straniere, la metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), il TELL (Technology Enhanced Language Learning) e la didattica digitale.

La metodologia CLIL rappresenta la mia vera passione, che incrocia il mio background accademico, la mia esperienza pregressa come docente di lingua inglese e come docente comandata presso la DG Ordinamenti del MIUR, in cui mi sono occupata di CLIL, didattica delle lingue straniere e lingue minoritarie, coordinando progetti nazionali con reti di scuole e prendendo parte a numerosi Gruppi di Lavoro e Comitati Tecnico-Scientifici e a varie riunioni con la Commissione Europea.

CLIL è una metodologia innovativa che prevede l’insegnamento di contenuti in lingua straniera veicolare. La Commissione Europea nelle più recenti Raccomandazioni ha promosso e supportato la diffusione della metodologia CLIL, definendola il motore dell’innovazione e del miglioramento della qualità dei curricoli scolastici, in grado di mobilitare le energie e le sinergie della comunità scolastica e di motivare e coinvolgere gli studenti in una prospettiva student-centred, soprattutto se accompagnata dall’uso delle tecnologie multimediali e multimodali.

Al momento sono referente per il progetto CLIL e per il progetto Formazione Lingue Scuola Primaria; collaboro ai progetti Avanguardie educative, Didattica immersiva, Valore Formazione e Making Learning and Thinking Visible in Italian Secondary Schools (MLTV).