• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

Rendere visibile l’innovazione

 

Loghi PON 2014-2020 (fse-fesr) corto

Codice progetto: 10.2.7.A3-FSEPON-INDIRE-2017-1
CUP: B59B17000040006
Asse I – “Istruzione”
OS 10.2 – “Miglioramento delle competenze chiave degli allievi, anche mediante il supporto dello sviluppo delle capacità di docenti, formatori e staff”
Azione 10.2.7 – Azioni di sistema per la definizione di modelli, contenuti e metodologie innovative (anche con declinazione a livello territoriale)”

 


Il progetto indaga come documentare efficacemente i processi d’innovazione in atto nella scuola, con l’obiettivo di diffonderli. A tal fine, particolare attenzione viene dedicata alle possibilità offerte nel panorama attuale dal linguaggio audiovisivo.

L’attività ha l’obiettivo di trovare soluzioni per:

  • rendere leggibile e scrivibile il territorio classe, definendo le trasformazioni che permettono di creare oggetti narrativi a partire dalle esperienze;
  • definire formati (audiovisivi, multimediali, d’interazione uomo-macchina, di relazione sociale) e linguaggi efficaci per documentare i processi legati alla trasformazione dei modelli didattici e organizzativi della scuola;
  • definire strumenti e formati per mettere in atto un’efficace documentazione “dal basso”.

L’Indire vanta fin dalla sua fondazione una lunga storia di documentazione a sostegno dell’innovazione scolastica. In continuità con questa vocazione e in relazione alla mission dell’Istituto, il progetto si propone come un’indagine finalizzata alla progettazione, alla prototipazione, alla sperimentazione e alla verifica dell’efficacia degli strumenti di disseminazione e di trasferimento della conoscenza relativa ai processi di innovazione all’interno del sistema scuola in Italia. In particolare, obiettivo primario del progetto è lo sviluppo, il popolamento e la manutenzione di un ambiente online video-based per la documentazione di pratiche didattiche innovative, in modo da rendere visibile e trasferibile l’innovazione in atto.

Per raggiungere gli obiettivi progettuali, ad azioni di studio e di riflessione si affiancano azioni prototipali e azioni di produzione.

Nello specifico, le attività in atto sono lo studio relativo ai format e la progettazione transmediale e lo sviluppo di contenuti quali:

  • Format MINIMOOC: sperimentazione di prototipi di formati di documentazione tesi alla realizzazione di contenuti per la formazione in servizio di docenti e/o stakeholder della scuola. I contenuti prototipati puntano ad avere una forte integrazione con la pratica professionale e la didattica quotidiana.
  • Format non MINIMOOC: sperimentazione di prototipi di formati di documentazione tesi alla realizzazione di contenuti per la formazione in servizio di docenti e/o stakeholder della scuola, andando oltre la logica della pratica didattica e del lavoro in classe per aprirsi alla modellizzazione di processi e pratiche documentarie a sostegno della trasformazione del sistema educativo e formativo nel rapporto scuola-lavoro; alla modellizzazione di processi e pratiche documentarie relative allo student generated learning; alla modellizzazione di processi e pratiche documentarie a sostegno della trasformazione organizzativa e degli ambienti e strumenti dell’apprendimento (tempo, discipline, metodi); a eventi live sul canale.
  • Sviluppo di una piattaforma di learning and content management ad hoc: progettazione di un ambiente online video-based per l’autoformazione alle pratiche didattiche innovative rispondente a una doppia logica top-down e bottom-up.
  • Sviluppo di set di metadati e di ontologie per la descrizione semantica dei contenuti.
  • Validazione dei format.
  • Azioni di comunicazione, valorizzazione, disseminazione dei risultati.