• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

Epale
2 ottobre 2017

Il focus EPALE di ottobre è sull’apprendimento intergenerazionale

di Alessandra Ceccherelli

Viviamo in una società in continua trasformazione, in cui le nuove e le vecchie generazioni sono spesso lontane e distanti tra loro. Questo divario può portare alla nascita di stereotipi negativi tra generazioni e alla conseguente riduzione di scambi costruttivi tra individui di età diverse. L’apprendimento intergenerazionale può costituire un beneficio per le persone anziane, poiché offre loro l’opportunità di imparare nuove competenze e abilità e di ridurre i sentimenti di isolamento e depressione.

Il focus mensile di EPALE nel mese di ottobre è proprio sui benefici dell’apprendimento intergenerazionale. I contributi, i progetti e le iniziative che saranno condivisi durante questo mese andranno ad alimentare la sezione tematica “Anziani” sul sito EPALE.

Sono tanti i modi in cui si può contribuire al tema, ad esempio condividendo prodotti e buone pratiche di progetti, come il fortunato “Grandparents and grandchildren“, finanziato in più fasi nel programma Lifelong Learning per creare materiali formativi per l’apprendimento digitale dei nonni, sotto il tutoraggio dei “nipotini digitali” (progetto segnalato come esperienza di successo dalla Commissione). Ma è possibile anche condividere eventi o esiti di esperienze formative, come nel caso del seminario internazionale dedicato al dialogo interculturale e intergenerazionale, organizzato da Erasmus+ Indire, con riflessioni sull’innovazione sociale.

Per tutto il mese di ottobre, le Unità nazionali EPALE promuoveranno interventi a tema da parte di tutti gli iscritti alla piattaforma. Selezionando la lingua del portale, saranno visualizzabili i contenuti selezionati dai rispettivi Paesi.

Contribuisci anche tu al dibattito, iscriviti a Epale!

 

COS’È EPALE

L‘Electronic Platform for Adult Learning in Europe (EPALE) è l’ambiente online aperto a tutti, ma dedicato in particolare a chi opera nel settore dell’educazione degli adulti. Punto di incontro europeo sulle migliori pratiche ed esperienze, la piattaforma ha lo scopo di aprire all’Europa il dibattito nazionale sui tanti temi che intersecano i percorsi educativi pensati per gli adulti, anche a livello non formale. Sulla piattaforma è possibile scambiare notizie, opinioni, idee e risorse con altri professionisti in tutta Europa. Attualmente sono circa 30mila gli iscritti in Europa di cui 3.300 in Italia. Ogni mese circa 150 esperti italiani del settore si registrano al portale e il nostro Paese è il secondo nel mondo per numero di iscritti, dopo la Turchia (3.400 iscritti). L’Unità nazionale EPALE ha sede presso l’Indire. 

 

Link utili: