News

AVVISO PER LE SCUOLE VINCITRICI

01/04/2016

Si informano le scuole vincitrici del Bando Memory Safe che il secondo acconto del finanziamento sarà concesso esclusivamente previa comunicazione da parte delle stesse del proprio CUP di progetto. Restano ferme le previsioni delle Convenzioni in essere, relative alla documentazione da presentare.

03/02/2016

Si informano le scuole vincitrici di questo bando che le eventuali richieste di proroga devono pervenire nella medesima forma del contratto stipulato. Pertanto dovranno pervenire via PEC all’indirizzo indire@pec.it con sottoscrizione digitale.

41 I PROGETTI VINCITORI DEL BANDO MEMORY SAFE

14/01/2016

A parziale rettifica di quanto sotto esposto si comunica che con decr. n. 1630 del 9/12/2015 è stata disposta la revoca del decr. 1437 del 5/11/2015 nella parte in cui dispone lo scorrimento di graduatoria, confermando così che i vincitori della procedura sono i primi 41 progetti.




42 I PROGETTI VINCITORI DEL BANDO MEMORY SAFE

31/07/2015

Da oggi è online la graduatoria di Memory Safe, che ha visto la presentazione di 203 proposte progettuali, il coinvolgimento di oltre 1300 soggetti tra scuole, enti e organizzazioni, la partecipazione di 15 regioni. Questi sono alcuni dei numeri di Memory Safe.

Il bando chiedeva ai partecipanti di proporre progetti incentrati sulla cultura della sicurezza attraverso due aree di intervento:
A) progetti educativi volti alla creazione e utilizzo di strumenti didattici interattivi per sensibilizzare gli studenti sui temi della sicurezza, anche attraverso la trattazione trasversale in unità didattiche;
B) progetti finalizzati alla formazione, in grado di correlare in modo diretto il mondo del lavoro con quello della scuola, anche attraverso il coinvolgimento di Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (Rspp) o il rilascio di certificazioni.
Sono pervenuti 117 progetti in area A e 86 in area B.
Tra i criteri di selezione, la replicabilità e trasferibilità in quanto aspetti che favoriscono la diffusione del concetto di salute e sicurezza in ogni contesto e momento della vita; l’ampiezza della rete dei soggetti coinvolti e la capacità di innescare concreti processi di crescita.