• it
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

indireinforma

Eurydice
26 settembre 2017

L’insegnamento delle lingue in Europa nel nuovo rapporto di Eurydice

di Simona Baggiani

In occasione del 26 settembre, Giornata europea delle lingue, la rete Eurydice pubblica la sintesi di un più ampio studio uscito lo scorso maggio sull’insegnamento delle lingue nei diversi sistemi educativi europei.

Questo nuovo, sintetico rapporto comparativo presenta informazioni tratte dal precedente studio e si arricchisce di informazioni sui risultati della ricerca e sui documenti di politica educativa a livello europeo, esplorando anche alcune prospettive che potrebbero incoraggiare ulteriormente l’apprendimento e l’insegnamento delle lingue a livello primario e secondario.

I principali temi trattati nel rapporto sono l’importanza dell’apprendimento di almeno due lingue straniere a partire da un’età molto precoce; il range delle lingue straniere studiate; la qualità dell’insegnamento delle lingue, con un focus sugli insegnanti e sulla loro mobilità all’estero per motivi professionali. E ancora: il CLIL (Content and Language Integrated Learning), la metodologia didattica che prevede l’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera; i risultati attesi nelle lingue straniere e le misure di sostegno linguistico per facilitare l’integrazione degli studenti immigrati neo-arrivati.

 

>>Leggi il rapporto “Eurydice Brief – Key Data on Teaching Languages at School in Europe”

>>Guarda le infografiche

 

Cos’è Eurydice
Eurydice è la rete europea che raccoglie, aggiorna, analizza e diffonde informazioni sulle politiche, la struttura e l’organizzazione dei sistemi educativi europei. Nata nel 1980 su iniziativa della Commissione europea, la rete è composta da un’Unità europea con sede a Bruxelles e da varie Unità nazionali. Dal 1985, l’Indire è sede dell’Unità nazionale italiana.

 

Altri link utili: