• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

18 gennaio 2018

Mobilità KA1 Erasmus+, scade il 1 febbraio il termine per l’invio delle candidature

di Valentina Riboldi

Il 1 febbraio 2018 è la prima importante scadenza Erasmus+, quella che riguarda il cuore del programma: la mobilità ai fini di apprendimento, in gergo tecnico l’Azione chiave 1 (KA1).

Per i settori di competenza dell’Agenzia Erasmus+ Indire, questa scadenza riguarda 281 Istituti di Istruzione superiore in tutto l’ambito universitario, scuole e organizzazioni impegnate nell’educazione degli adulti, formale, non formale e informale. Lo scorso anno l’Agenzia ha finanziato la mobilità di oltre 35.000 studenti e docenti per mobilità verso Paesi europei e 3.386 mobilità da e verso Paesi extra UE, con numeri in continua crescita che mettono l’Italia ai primi posti per la partecipazione al programma. Nel settore istruzione scolastica sono state 2.561 le mobilità di insegnanti e personale della scuola e 406 quelle di educatori, formatori e personale impegnato nell’educazione degli adulti

Il bando 2018 stanzia un budget più alto e questo dà luogo a maggiori opportunità di finanziamento: + 30% per KA1 scuola e KA1 adulti; + 15% per KA1 Università.

La novità più importante dell’Azione chiave 1 riguarda quest’anno gli studenti che decidono di intraprendere un’esperienza di mobilità Erasmus oltre i confini europei: dal prossimo anno accademico, grazie all’International Credit Mobility, azione KA107, gli studenti europei, oltre a viaggiare per attività di studio, avranno la possibilità di svolgere un tirocinio in un Paese del resto del mondo. Inoltre, dal 2018, la Commissione Europea darà un contributo più ricco, pari a 700 euro mensili, agli studenti in partenza verso mete fuori dall’UE.

Nei settori Scuola e Educazione degli adulti, le opportunità di mobilità sono forse un po’ meno conosciute, ma di grande importanza.

Un’esperienza di mobilità per formazione europea, job shadowing, insegnamento è arricchimento personale, apre possibilità di confronto con altre realtà, porta maggiore motivazione nel lavoro, è un’occasione per mettersi in gioco a livello personale e professionale, per creare reti con i colleghi europei e per portare nella propria scuola o nella propria organizzazione la dimensione internazionale. Sia nel settore Scuola che nell’ambito dell’Educazione degli Adulti, se l’esperienza è un progetto di mobilità che riguarda l’intero istituto o l’intera organizzazione, che si sviluppa in risposta a un’analisi dei bisogni formativi e con un preciso Piano di sviluppo europeo, si mette in moto un meccanismo virtuoso che porta risultati concreti in termini di metodologie didattiche, relazioni interne ed esterne all’organizzazione, motivazione, lavoro in team, sinergie con il territorio e apertura al confronto con altri sistemi e altre pratiche. Un progetto KA1 può rappresentare anche un primo passo verso la possibilità di realizzare progetti di cooperazione europea in partenariato con altre organizzazioni.

 

Per partecipare
Le informazioni sul sito erasmusplus.it, nelle specifiche sezioni, sono sempre aggiornate e dettagliate per guidare al meglio anche quelle scuole e quelle organizzazioni che si avvicinano per la prima volta a un progetto di mobilità Erasmus+.

 

Moduli di candidatura
I moduli di candidatura sono online. Per tutte le azioni Erasmus+ sono in formato elettronico: questo permette che tutte le informazioni inserite nella candidatura siano automaticamente trasferite al sistema europeo di gestione in uso a tutte le Agenzie nazionali.  Il modulo resta in formato eForm (un pdf elettronico da scaricare, compilare e inviare online), come gli scorsi anni, per i settori Scuola ed Educazione degli Adulti, mentre per il settore Università/Istruzione superiore la Commissione europea ha introdotto il webform, un modulo interamente su web.

 

Strumenti online per Scuola ed Educazione degli Adulti
Lo staff dell’Agenzia Erasmus+, ufficio mobilità KA1 Scuola e Educazione degli Adulti, ha predisposto alcuni strumenti per facilitare la compilazione della candidatura attraverso l’eForm:

 

Strumenti online per l’istruzione superiore
Per la stesura di un progetto di mobilità internazionale con i Paesi partner, l’Agenzia Nazionale ha messo a disposizione una nota esplicativa dedicata all’International Credit Mobility e le note della Commissione Europea sull’eleggibilità degli Istituti di istruzione superiore in alcuni paesi Partner quali Crimea, Ucraina (Donbass Region) e Iran.

 

Consigli utili da parte dello staff Erasmus+:

  • la richiesta di finanziamento è una parte fondamentale del progetto cui prestare la massima attenzione in fase di candidatura. Vi invitiamo a leggere con attenzione le indicazioni seguenti e vi ricordiamo che lo staff dell’Agenzia è a disposizione per informazioni e chiarimenti.
  • nella presentazione di un progetto è sicuramente utile sapere come viene valutato.
  • la guida per i valutatori è aggiornata al 2018 e contiene schede descrittive dei criteri di qualità per ogni tipologia di azione
  • la scadenza è alle porte ma 15 giorni non sono pochi; lavorate in team e prendetevi il tempo necessario per proporre un progetto di qualità!
  • leggete per tempo cosa fare in caso di difficoltà tecniche nell’invio online
  • la scadenza entro le ore 12:00 vale per tutto il programma e per tutti i paesi partecipanti. Meglio non aspettare l’ultimo momento per effettuare l’invio online.

 

Vi ricordiamo infine che l’helpdesk è a disposizione, sia al telefono che via email!

 

Per approfondire: