• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

6 giugno 2018

#Maturità 2018, online le commissioni d’Esame

di Redazione

Sono disponibili online sul sito del Miur le commissioni della #Maturità2018. L’elenco dei commissari è stato fornito anche alle segreterie delle istituzioni scolastiche.

Quest’anno le commissioni saranno 12.865, per un totale di 25.606 classi coinvolte. Ad oggi sono 509.307 gli studenti iscritti all’Esame, fatti salvi gli esiti degli scrutini finali. I candidati interni sono 492.698.

La prima riunione plenaria delle commissioni è fissata per lunedì 18 giugno, alle ore 8,30. La prima prova scritta, italiano, avrà luogo mercoledì 20 giugno 2018 alle ore 8,30, per una durata massima di 6 ore. La seconda prova è in calendario giovedì 21 giugno alle ore 8,30. La durata dipende dalle discipline che caratterizzano gli indirizzi ed è variabile dalle 4 alle 8 ore, tranne che per alcuni indirizzi, come i Licei musicali, coreutici e artistici, dove la prova può svolgersi in due o più giorni. La terza prova, assegnata da ciascuna commissione d’esame, è in calendario lunedì 25 giugno, a partire dalle ore 8,30.

In occasione della pubblicazione delle commissioni, il Miur ha reso disponibili sul proprio sito anche i dati relativi agli esiti della Maturità 2017 (a.s. 2016/2017), con approfondimenti specifici per indirizzo di studio, genere e anche sul peso che le singole prove hanno avuto nella votazione finale. In particolare, l’anno scorso il 96,1% degli scrutinati è stato ammesso all’esame. Il 99,5% degli esaminati ha conseguito il diploma. Nel 2017, l’1,2% dei candidati ha preso la lode, erano l’1,1% nel 2016. Il 5,3% ha preso 100, il 28,6% una fascia di voto compresa fra 71 e 80.

Nel complesso, i diplomati con 100 e 100 e lode sono aumentati, nel 2017, dello 0,3%. Contestualmente è aumentata (+0,5%) anche la quota dei diplomati con il minimo (60/100). All’interno degli indirizzi liceali si osserva un aumento dei “bravi” soprattutto tra i maturandi dei Licei classici, dove sale di più di due punti percentuali la quota di diplomati con 100 o 100 e lode. Tra gli indirizzi Tecnici si distingue, in particolare, l’indirizzo Chimica, materiale e biotecnologie, con un incremento dell’1,2% di studenti che ottengono il massimo dei voti. Stabile, invece, negli indirizzi professionali, la quota di diplomati con i voti maggiori. Analizzando lo stesso fenomeno per genere, l’incremento dei diplomati con voto 100 e 100 e lode riguarda sia i ragazzi che le ragazze; tuttavia, spicca l’aumento di studentesse “brave” negli indirizzi Tecnici (+0,9% rispetto all’anno scolastico 2015/16).

 

>> Vai al motore di ricerca delle commissioni della #Maturità2018

 

 

[Fonte: Comunicato Miur 05/06/2018]