• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

4 luglio 2018

eTwinner in viaggio grazie all’iniziativa “Move2Learn. Learn2Move”

di Lorenzo Mentuccia

Lo scorso anno la Commissione europea ha offerto ai giovani europei tra i 16 e i 19 anni l’opportunità di viaggiare e scoprire l’Europa con l’iniziativa “Move2Learn, Learn2Move“. L’obiettivo era quello di dare ai ragazzi che hanno partecipato a un progetto eTwinning la possibilità di viaggiare in un altro Paese europeo, da soli o con la loro classe, sostenendoli economicamente. La rete di supporto di eTwinning negli Stati Membri ha selezionato oltre 5mila vincitori che si sono aggiudicati così il diritto di viaggiare nel corso del 2018.

Un valido esempio di come i giovani europei hanno beneficiato dell’iniziativa è l’esperienza dei partecipanti ai progetti “Los hábitos de consumo de los jóvenes” e “Se hace camino al andar”, entrambi attivati dall’Istituto Tecnico “R. Piria” di Reggio Calabria, rispettivamente con il Colegio Guadalaviar di Valencia (Spagna), con l’Instituto bilingue “Cervantes” di Sofia (Bulgaria) e con il IV Liceum Ogolnoksztalcace di Rzeszów in Polonia.

«La metodologia usata con eTwinning mi ha permesso di motivare i ragazzi e di instaurare un dialogo educativo didattico più proficuo con la classe», ha detto Clara Elizabeth Báez, docente e ambasciatrice eTwinning del “Piria” di Reggio Calabria. «La mobilità ha sviluppato l’autonomia, il senso di responsabilità e la coscienza dell’importanza di lavorare in gruppo: momenti di riflessione e di crescita per gli studenti che hanno potuto confrontarsi con coetanei di altri Paesi e confrontarsi con le loro esperienze, i loro desideri e inquietudini».

 

 

 

Per approfondire: