• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

8 Agosto 2019

Inclusione dei gruppi fragili, nuovo focus Epale di agosto e settembre

di Alessandra Ceccherelli

Nuovo invito a contribuire ai grandi temi dell’educazione degli adulti sulla piattaforma europea Epale. Dopo l’apprendimento non formale di giugno/luglio, il focus di agosto e settembre è sull’inclusione sociale dei gruppi vulnerabili.

Negli ultimi dieci anni sono sempre più numerosi gli “adulti fragili”, coloro cioè che rischiano l’esclusione sociale o l’emarginazione per la condizione di vita in cui si trovano o per aver trascorso un periodo significativo di tempo di condizioni di difficoltà.

Tra gli aspetti che influenzano la condizione di vulnerabilità sociale ci sono ad esempio le condizioni economiche. I dati relativi alla povertà parlano addirittura di circa 5 milioni di persone che vivono in povertà assoluta e 9 milioni in povertà relativa (dati Istat 2018). Altri casi a rischio sono poi gli adulti con difficoltà di salute o di apprendimento, i giovani che hanno abbandonato precocemente gli studi, i membri di gruppi appartenenti a minoranze etniche, i senzatetto, gli ex carcerati, i rifugiati, i migranti

Epale lancia dunque un invito aperto a condividere sulla piattaforma progetti, articoli e esperienze che offrano lo spunto per iniziative di inclusione dei target fragili.

Molti contributi online sono già disponibili nelle rispettive sezioni tematiche (Barriere all’apprendimento, Inclusione sociale).

Qualche esempio:

 

È possibile contribuire al focus e pubblicare contenuti accedendo a Epale con le proprie credenziali e scegliendo tra i metadati “Inclusione sociale” o “Barriere all’apprendimento” per la categorizzazione del contenuto. Gli articoli pubblicati saranno poi inseriti nella newsletter Epale europea di settembre 2019, recapitata a tutti gli iscritti.

 

Iscriviti a Epale e contribuisci al focus! >>>

Consulta la piattaforma ad agosto e settembre con i nuovi contributi >>