• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

indireinforma

8 novembre 2018

Inclusione scolastica, a Milano la presentazione del volume realizzato da Indire e USR Toscana

di Costanza Braccesi

Sabato 17 novembre alle 14,30 le ricercatrici Indire Pamela Giorgi e Francesca Caprino, insieme alla collaboratrice dell’Istituto Irene Zoppi, presenteranno in occasione di BookCity Milano il volume realizzato in collaborazione con l’USR toscana dal titolo Nessuno escluso. Il lungo viaggio dell’inclusione nella scuola italiana (Istituto dei Ciechi di Milano, via Vivaio 7).

Il volume, già presentato lo scorso 16 marzo a Firenze, ripercorre – anche grazie a numerose immagini tratte dall’Archivio Storico Indire e da archivi esterni – il cammino fatto dall’Italia per l’inserimento degli alunni disabili a scuola. Un inserimento coraggioso, promosso dalla legge 517 del 1977 che, a 40 anni dalla sua emanazione, rimane ancora attuale. Capisaldi di quella norma, l’introduzione del docente di sostegno in possesso di un apposito titolo di specializzazione e l’abolizione delle classi differenziali e delle scuole speciali con la proposta, di fatto, di un nuovo modello pedagogico per gli studenti con difficoltà di apprendimento e di adattamento.

Durante l’incontro del 17 a Milano si parlerà di passato, presente e futuro dell’integrazione scolastica e si ricostruirà, attraverso le diverse dimensioni pedagogiche, storiche e culturali, il percorso che ha portato l’Italia ad abbracciare, prima fra i Paesi d’Europa, la strada dell’inclusione.

Visita la mostra virtuale “Nessuno escluso”

 

L’evento sulla pagina dell’Istituto dei Ciechi di Milano>>

 

Nell’azzurro, tra i merletti del Duomo di Milano, riconoscimento tattile, anni ‘60. Foto Vianini. Archivio Fotografico Istituto dei Ciechi di Milano-Museo Louis Braille.