• it
  • en
Ricerca e innovazione per la scuola italiana

Fotoedu

Il progetto FOTOEDU – Archivi fotografici per la storia della scuola e dell’educazione” si colloca nell’ambito di un lungo lavoro di riordino e valorizzazione del Fondo fotografico di Indire , avvenuto sotto la supervisione scientifica della Società italiana per lo studio della fotografia (SISF) .Oltre 14 mila immagini sono conservate in questo archivio fotografico – il cui nucleo originario risale alla Mostra Didattica Nazionale del 1925 – abbracciano vari temi: dall’edilizia scolastica, alle attività didattiche svolte nelle scuole (lezioni, esercitazioni ginniche, spettacoli, refezione, esperimenti scientifici, ecc..), alle attività culturali svolte dal Centro Didattico Nazionale di Firenze.

Si tratta di una delle più importanti collezioni fotografiche relative alla storia della scuola e dei sistemi educativi presenti in Italia, sia per la qualità dei materiali,sia per la specificità dei soggetti rappresentati, un unicum nel suo genere, poiché comprende sia un vasto ambito cronologico (dal termine del XIX secolo sino alla metà degli anni ’60 del XX) sia geografico (l’intero territorio nazionale).

FOTOEDU  permette la messa in rete dell’intero archivio fotografico INDIRE, ma intende anche realizzare un catalogo cumulativo nazionale dei fondi fotografici, coordinato da un osservatorio nazionale costituito da INDIRE e dalla SISF. Valorizzando, così, come già è accaduto con FISQED (Fondi italiani storici di quaderni ed elaborati didattici), un patrimonio documentario di estremo interesse scientifico attraverso il censimento dei fondi, l’istituzione di una rete documentaria e il progressivo sviluppo di un catalogo accessibile in rete.

Foto Mostra fotografica. L’obiettivo sulla scuola. Immagini dall’archivio fotografico Indire
Firenze, dal 7 maggio 2013

Gruppo di lavoro

Responsabile di progetto: Pamela Giorgi (Archivio storico Indire)
Risorsa: Rita Ercole (Archivio storico Indire)
Hanno collaborato: Elena Franchi, Fabiana Spinelli, Alessandra Cucolo