• it
Ricerca per l'innovazione della scuola italiana

Learning Leadership for Change (L2C)

Learning Leadership for Change (L2C) è un progetto europeo triennale (2018 – 2020) finalizzato alla promozione di una leadership condivisa a scuola e al rafforzamento di un’efficace rete per lo sviluppo delle competenze (auto-valutazione, formazione e condivisione delle best practices) in tre aree-chiave: STEM, uso innovativo delle ICT nell’insegnamento e cittadinanza digitale.

Con il termine “leadership” si fa riferimento a un processo sociale che influenza e mobilita l’impegno di un gruppo in vista del raggiungimento di specifici obiettivi, legati ad una vision comune. Condividere questo fattore guida significa diversificare le persone coinvolte nelle decisioni, facendo così in modo che le differenti competenze ed esperienze si integrino fra di loro con effetti positivi sull’intera organizzazione (ovvero la scuola). Questa modalità di gestione richiede un alto livello di collaborazione ed impegno tra i docenti, il dirigente scolastico e altri attori formalmente o informalmente coinvolti nell’ambiente scolatico come, ad esempio, famiglie, rappresentanti delle istituzioni locali e delle associazioni attive sul territorio.

Il progetto si propone di diffondere le pratiche di leadership condivisa in via sperimentale con un gruppo di scuole di 5 Paesi europei (Belgio, Spagna, Italia, Portogallo e Malta).

Le scuole italiane che sono state selezionate per prendere parte al progetto sono: l’Istituto Comprensivo di Figline Valdarno (FI), il Liceo Scientifico “Paolo Ruffini” di Viterbo e l’ITT “Artemisia Gentileschi” di Milano.

L’iniziativa consta di tre fasi:

1.Identificazione e preparazione
Vengono individuati gli istituti scolastici idonei alla sperimentazione. Vengono elaborati degli strumenti di auto-valutazione, pianificati e organizzati incontri e webinar per avviare le attività progettuali.

2. Implementazione
In questa fase, le scuole, opportunamente guidate, mettono in pratica le strategie necessarie per creare leadership condivisa e utilizzano strumenti e metodi suggeriti per condividere le best practices. A questo proposito le scuole sono coinvolte in visite di studio e scambio nazionali e transnazionali e nella co-costruzione di un MOOC sulle tematiche del progetto.

3. Costruzione della rete internazionale e disseminazione dei risultati di progetto
Il network di scuole sperimentatrici e il MOOC si aprono a tutti gli istituti interessati, sia a livello nazionale che europeo. Insieme al MOOC un altro output previsto dal progetto è quello relativo alla produzione di un Code of Conduct sulla gestione condivisa dei progetti europei.

L2C è coordinato da European Schoolnet. L’Indire è partner del progetto insieme al Ministério da Educação – Direção-Geral da Educação (DGE) del Portogallo, alla Consejería de Educación de la Junta de Castilla y León , al Ministerie van de Vlaamse Gemeenschap departement-onderwijs-en-vorming e al St. Nicholas College and Directorate for Educational Services di Malta.